domenica, 20 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura E all'improvviso Dante: piazza Santa...

E all’improvviso Dante: piazza Santa Croce diventa una ”selva”

Sotto lo sguardo di Dante in piazza di Santa Croce più di mille cantori, tra cui il sindaco Matteo Renzi, reciteranno l'intera Divina Commedia sabato pomeriggio 21 maggio. Per l'occasione la piazza si trasformerà in una 'selva' con l'istallazione di 33 alberi.

-

Sotto lo sguardo di Dante in piazza di Santa Croce più di mille cantori, tra cui il sindaco Matteo Renzi, reciteranno l’intera Divina Commedia sabato pomeriggio 21 maggio. Per l’occasione la piazza si trasformerà in una ‘selva’ con l’istallazione di 33 alberi.

CANTORI DA OGNI DOVE. Diventa cantore d’eccezione anche il sindaco Renzi, che darà il via allo show recitando il primo canto dell’inferno. Molti sono i partecipanti provenienti da tutta Italia e anche stranieri, che saranno guidati da Franco Palmieri, direttore artistico della performance. Tra i cantori ci sono persone comuni e personalità di spicco (come il giornalista Paolo Brosio), scolaresche, appassionati e semplici amatori, fra cui da quest’anno anche 21 detenuti del carcere di Prato.

DANTE E L’ITALIA. Quest’anno la manifestazione è resa ancor più significativa dai festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia e cantare il Poema diventa un modo per raccontare l’Italia. Il progetto è stato ideato e organizzato dall’Associazione Culter e realizzato grazie al contributo di Arcus , Comune di Firenze, assessorato politiche inclusive Comune di Prato e Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Collaborano inoltre gli studenti dello Ied di Firenze che curano la scenografia della ‘selva’.

APPUNTAMENTO. Lo spettacolo inizia alle 15.30 in piazza Santa Croce con la lettura del I canto dell’Inferno, si prosegue non-stop fino alle 19.30 quando è prevista la conclusione con la lettura corale del XXXIII Canto del Paradiso declamato dai 1151 cantori protagonisti sul sagrato della Chiesa di Santa Croce.

OLTRE A PIAZZA SANTA CROCE. All’improvviso Dante 100 canti per Firenze è alle:
10,00 – Casa Circondariale di Sollicciano, Inf. I
16,00 – Liceo Classico Michelangiolo, Inf. IV, VI, VIII, IX, X, XVIII, XXXIV; Purg. V, VI, XI, XXIV, XXVII, XXX; Par. I, III, XI, XII, XXX
16,00 – Ospedale Careggi, Inf. XXVI
16,30 – Residenza per anziani Il Bobolino, Inf. I; Purg. V; Par. V
Zarzoum Lotfi legge il Canto III dell’Inferno in collaborazione con la Società Dante Alighieri ed il Consolato di Tunisia a Firenze.

Per il programma completo vedi il sito ufficiale

Ultime notizie

La Fiorentina sorride. Battuto il Toro

Biraghi, Castrovilli e Chiesa i migliori in campo

Referendum 2020: tutti i dati sull’affluenza

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari a partire dalle ore 12 del 20 settembre. Sulle previsioni pesa l'incognita Covid

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano