domenica, 29 Novembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Festival dei popoli, l'edizione 2020...

Festival dei popoli, l’edizione 2020 si fa online

Il programma del Festival dei popoli 2020, tutta in streaming online: 60 film, 4 premi e una sezione dedicata ai giovani

-

Nonostante la chiusura delle sale sancita dall’ultimo decreto, gli appuntamenti annuali con il grande cinema internazionale continuano a scandire l’offerta culturale fiorentina. Il Festival dei Popoli, la rassegna internazionale del film documentario, torna infatti nell’incerto autunno fiorentino, dal 15 al 22 novembre, con una proposta interamente virtuale. Non avendo più una casa propria, come spiega l’organizzatrice Claudia Maci, il Festival si trasferisce a casa di ognuno grazie alla sala virtuale Più Compagnia del Cinema Teatro La Compagnia.

60 film, 2 concorsi, 3 sezioni tematiche di approfondimento, 4 premi e 1 sezione interamente dedicata ai giovani: sono questi i numeri della rassegna che propone ogni anno uno sguardo approfondito, come solo il cinema sa fare, su un mondo in continuo cambiamento. Un percorso immaginato da Vittorio Iervese, presidente della manifestazione, Alessandro Stellino, direttore artistico, e Claudia Maci, organizzatrice, all’interno del quale ognuno potrà scegliere come orientare il proprio viaggio per conoscere i grandi temi della contemporaneità internazionale.

L’inaugurazione con Patti Smith e il mitico concerto al Franchi

Il Festival si aprirà il 15 novembre con l’anteprima mondiale del film Patti in Florence di Edoardo Zucchetti incentrato sul particolare rapporto tra l’artista americana e la città di Firenze, nato in occasione del concerto allo Stadio Franchi del 1979. Il giovane regista ha avuto la possibilità di seguire la cantante per una decina di giorni nella sua avventura fiorentina e rivela oggi, a distanza di anni e con immagini rarissime, quell’incredibile viaggio tra improvvisazioni e rappresentazioni per strada, nei musei e nei teatri della città.

Il programma del Festival dei popoli 2020

I documentari in programma sono divisi tra il concorso internazionale, con 18 titoli tra cortometraggi, mediometraggi e lungometraggi e il concorso italiano con 7 inediti film sull’Italia di oggi. A questi due si aggiungono i cicli Let the music play, film documentari dedicati al mondo alla musica e della radio con il racconto dei personaggi e dei pionieri del XX secolo, e Habitat sui temi del cambiamento climatico, dell’ambiente e delle trasformazioni in ambito geopolitico.

Da segnalare in queste due sezioni il film Bring down the walls, il 21 novembre, realizzato dal cantante dei Genesis Phil Collins che cerca di decostruire l’immagine della musica house come musica dello sballo e del divertimento, mentre cerca di mettere in luce le origini radicate nella musica black e la carica politica da sempre associata al movimento. Ma anche Icemeltland Park, il 22 novembre, di Liliana Colombo: un terribile viaggio in un parco divertimenti in Alaska e nella Terra del Fuoco la cui attrazione principale è il cambiamento climatico e gli effetti devastanti che ha avuto sugli ecosistemi locali.

Torna anche in quest’edizione, la sezione per e degli adolescenti, Popoli for Kids and Teens, che coinvolgerà una giuria di ragazzi per eleggere il miglior film tra una selezione di lungometraggi dedicati ai temi della scuola, dell’insegnamento, della migrazione e dei minori non accompagnati ma anche della definizione dell’identità in un mondo sempre più frammentato e frammentario.

Ultime ma non per importanza la sezione Doc Explorer, una selezione di lungometraggi sperimentali spinti verso l’ibridazione dei linguaggi e delle rappresentazioni, e Diamonds Are Forever dedicata alla valorizzazione del vastissimo Archivio del Festival dei Popoli.

Il programma completo del Festival dei popoli 2020.

Ultime notizie

Dove vedere Milan Fiorentina in tv: Sky o Dazn?

Milan Fiorentina si terrà domenica 29 novembre alle 15.00, allo Stadio Meazza: ma dove vederla in tv, su Sky o Dazn?

“Tanti piccoli fuochi” di Celeste Ng, la recensine

Una scrittura magnificamente scorrevole, paragonabile alla nostra Elena Ferrante, che racconta la mentalità benpensate americana.

Quanti contagiati oggi in Italia: meno casi, scendono le terapie intensive

I dati del 28 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?