Florence Biennale arte contemporanea
Un'immagine della scorsa edizione di Florence Biennale

È l’altra biennale di Firenze, quella dedicata all’arte contemporanea e al design: alla Fortezza da Basso da venerdì 18 a domenica 27 ottobre è in programma la Florence Biennale 2019. Tema della dodicesima edizione, ospitata nel padiglione Spadolini, l’estro di Leonardo da Vinci, a  500 anni dalla scomparsa del maestro del Rinascimento.

Al genio eclettico e poliedrico dell’artista e scienziato si legano le moderne produzioni artistiche messe in mostra durante la rassegna che quest’anno ha scelto lo slogan “Ars & Ingenium. Similitudine e Invenzione celebrando Leonardo da Vinci”.

Arte contemporanea: numeri e premi

Dipinti, sculture, disegni, opere in ceramica e tessili, gioielli d’arte, street art, video-installazioni e performance oltre a una sezione interamente dedicata al design italiano e internazionale: la Florence Biennale 2019 porta a Firenze oltre 700 artisti e designer che arrivano da 78 Paesi. La maggior parte proviene dall’Italia, segue la Cina, mentre questa 12esima edizione vede il debutto del Bhutan.

La parte riservata all’arte, curata da Melanie Zefferino, conta 484 artisti. Una giuria di esperti assegnerà il premio internazionale “Lorenzo il Magnifico” nelle varie categorie a cui si aggiungono i premi speciali con importanti ospiti: i due riconoscimenti decisi dal presidente della giuria vanno all’artista statunitense Anthony Howe per le sue sculture cinetiche e all’artista e architetto Mice Jankulovski, mentre i premi alla carriera saranno consegnati al messicano Gustavo Aceves per la scultura e al turco Refik Anadol per l’arte con nuovi media.

Florence Biennale 2019 biglietti

La sezione design della Florence Biennale 2019

Accanto allo spazio dedicato all’arte contemporanea, la Florence Biennale 2019 dedica un padiglione al design italiano e internazionale, curato da Gabriele Goretti, con oltre 260 partecipanti per diversi settori, dall’architettura all’arredamento, dal design di prodotti per l’industria alla moda fino alla grafica e alla tecnologia. Per questa sezione viene assegnato il Premio internazionale “Leonardo da Vinci” che va alla jewellery designer di Tiffany a Elsa Peretti, alla graphic designer di Pentagram Paula Scher, oltre al riconoscimento in memoriam ai fashion designer Ferruccio e Wanda Ferragamo.

Il programma della Florence Biennale 2019:  eventi e apertivo (ad arte)

Durante la 10 giorni all’interno del padiglione Spadolini della Fortezza da Basso sono in programma eventi, conferenze aperte al pubblico e performance, a partire dall’inaugurazione ufficiale della Florence Biennale prevista  venerdì 18 ottobre dalle ore 17.00.

Tra gli eventi la proiezione in anteprima nazionale del film Denying Beautyfirmato da Rossano B. Maniscalchi, che ha ricevuto il best director award e il best makeup award al La Jolla Film Festival di San Diego, e la presentazione della personale di fotografia del regista (sabato 19 ore 18.00). E ancora l’anteprima del film “L’Architecte Textile” di Mika’ela Fisher, in concorso per la sezione Design – Film Art (lunedì 21 ore 14.00) e il seminario sull’interior sound design K-Array Academy con ospite il creativo Felice Limosani, per parlare di come il suono sia un elemento fondamentale per creare la giusta atmosfera in un ambiente (martedì 22 ottobre ore 14.00).

Florence Biennale propone poi alla fine della giornata l’aperitivo ad arte: ogni sera a partire dalle ore 18.00 i visitatori potranno assistere a uno show cooking nell’area lounge della biennale e assaggiare creazioni, struzzichini e drink realizzati da chef ed esperti del settore.

I biglietti per visitare la biennale dell’arte contemporanea

La Florence Biennale 2019 è aperta ogni giorno dal 18 al 27 ottobre con orario 10.00 – 20.00 (ad eccezione del primo giorno quando la rassegna spalanca i battenti alle 17 e all’ultimo giorno con la chiusura prevista alle 18).

L’ingresso è a pagamento e comprende tutti gli eventi in programma: i biglietti interi per la Florence Biennale costano 10 euro, i ridotti 5 euro e danno diritto anche a una riduzione per l’ingresso a Palazzo Strozzi, Fondazione Zeffirelli, Museo Ferragamo, Gucci Garden, Museo Galileo, Museo del Tessuto di Prato e Museo da Vinci, oltre ad altre facilitazioni.

La novità di quest’anno è il biglietto serale che permette l’ingresso alla mostra a partire dalle 18.00 e comprende l’aperitivo ad arte. Biglietti in vendita anche online (info sul sito di Florence Biennale). Qui invece gli altri appuntamenti dedicati all’arte a Firenze.