lunedì, 14 Giugno 2021
HomeSezioniArte & CulturaFrank Lloyd Wright torna a...

Frank Lloyd Wright torna a Fiesole dopo 100 anni

Frank Lloyd Wright, il padre dell'architettura organica, torna a Fiesole dopo 100 anni. Apre domani al Museo Civico Archeologico l'esposizione di disegni e progetti, alcuni dei quali realizzati durante il soggiorno fiesolano. Ma non si tratta di una semplice mostra, bensì dell'inizio di un percorso lungo un anno.

-

Dodici mesi di eventi, celebrazioni, approfondimenti nel nome della grande architettura. Perché è proprio a Fiesole che prende forma, nella mente di Wright, l‘architettura che influenzerà tutto il ‘900, detta appunto organica. E’ tra le colline toscane che il grande architetto decide di dare una svolta, alla sua vita personale così come al suo stile creativo. La natura entra prepotentemente nei progetti, sotto forma di linee tracciate a mano libera, gli edifici nascono attorno e dentro di lei.

“Si parte con Wright – annuncia il sindaco Fabio Incatasciato – si proseguirà poi con una mostra dedicata alle opere progettate sulla collina di Fiesole da alcuni dei maggiori esponenti della ‘scuola fiorentina’ del secondo dopoguerra”.

La terza tappa è fissata per il 2011 e vedrà protagonista Giovanni Michelucci, con alcuni disegni mai visti prima.

Il viaggio parte domani alle 17, con l’inaugurazione della mostra “Frank Lloyd Wright a Fiesole 100 anni dopo – Dalle colline di Firenze al Colle Splendente”, a cui parteciperà anche il critico d’arte Philippe Daverio. E per l’occasione il Comune di Fiesole si animerà fino a tarda notte con degustazioni, musica e visite guidate. Ma non chiamatela notte bianca: qui, oltre i confini fiorentini, si chiama Notte Splendente.

Tra i disegni esposti alcuni progetti per un villino che avrebbe dovuto sorgere proprio a Fiesole, che però non vide mai la luce, e quelli per la famosa villa Taliesin, in Wisconsin, per la quale l’architetto prese ispirazione proprio dal Villino Belvedere, in cui soggiornava a Fiesole.

“Una mostra non solo da vedere, ma anche da leggere – spiega Paolo Bulletti, il curatore del catalogo – per ricostruire l’ambiente culturale, il fermento dell’epoca. Al centro della mostra c’è la forte personalità di Wright, più dei suoi progetti”.

Il catalogo, edito da Giunti, sarà in vendita alla mostra a prezzo scontato (15 euro anziché 20), in continuità con una politica di massima accessibilità testimoniata anche dal costo del biglietto: 5 euro intero e 3 ridotto.

L’esposizione si protrarrà fino al 30 agosto con orario 10-19.

Ultime notizie