martedì, 24 Novembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Gianmaria Vassallo, giovane menestrello che...

Gianmaria Vassallo, giovane menestrello che canta la Toscana

Ha 22 anni, ma la sua carriera è iniziata a 10 in tv, accanto a Gerry Scotti. Intervista a Gianmaria Vassallo: attore che canta la 'toscanità' e il più giovane interprete dantesco d'Italia

-

Gianmaria Vassallo ha 22 anni, ma la sua voce, la sua saggezza e il modo di fare lo fanno apparire molto più adulto. Grande conoscitore della tradizione popolare fiorentina e della Toscana in generale, porta in giro con i suoi spettacoli la toscanità, sempre con un tono di ironia.

Da dove nasce la tua passione per la tradizione popolare toscana?

Quando ero piccolo mia nonna mi raccontava di come era Firenze quando lei era giovane e io ero fortemente affascinato da questi racconti. La mia passione nasce quindi da un senso di appartenenza, dal voler riscoprire da dove si proviene, base essenziale per me di tutti gli spettacoli, di tutto quello che faccio.

Quando hai capito che volevi lavorare nel mondo dello spettacolo?

Tutto iniziò 12 anni fa, quando quasi per gioco partecipai per ben sei puntate a “Chi ha incastrato lo
zio Gerry?”
su Canale5 al fianco di Gerry Scotti e Michelle Hunziker. Fu un’esperienza che mi ha segnato e che mi ha fatto capire che quella era la mia strada.

A chi ti ispiri? Chi sono i tuoi idoli?

I miei idoli sono quei personaggi che hanno fatto la musica popolare toscana da Riccardo Marasco a
Odoardo Spadar
o. Il mio è anche un grande lavoro di ricerca archivistica tra poesie e canzoni di un tempo, che sono fonte di ispirazione per gli spettacoli che porto in giro.

Cosa vorresti fare da grande?

Esattamente quello che sto facendo adesso: vedere la gente che ascolta e che ride su un mio adattamento a un testo di Malaparte, ad esempio, è per me la gioia più grande. Il sogno più grande sarebbe rendere noto a più persone possibile la grandezza dello spettacolo di tradizione toscana e
riuscire a portare il mio lavoro fuori dalla nostra regione.

Cosa stai facendo in questo momento?

Porto in giro i miei due spettacoli, scritti e interpretati da me: Dante e dintorni e Toscani per caso. Inoltre frequento il corso Progeas (Progettazione e gestione di eventi e imprese dell’arte e dello spettacolo) niversità di Firenze. Il progetto più ambizioso al quale sto lavorando è uno spettacolo sulla vita e le opere meno conosciute di Odoardo Spadaro, che andrà in scena al Teatro Puccini di Firenze il 7 e l’8 Aprile.

Con Leonardo Pieraccioni stiamo pensando a un omaggio a Riccardo Marasco durante lo spettacolo, ma questa sarà una sorpresa che adesso non posso svelarvi!

Dove possiamo trovarti prossimamente?

Con lo spettacolo Toscani per caso sarò il primo dicembre “Da que’ grulli” a Campi Bisenzio. L’8, 9 e 10 dicembre al Teatro Le Laudi di Firenze con una commedia di Annibale Ruccello, il 21 dicembre al
Teatro della Pergola con un musical di Franco Boldrini “Piazza Signoria chi vuol esser lieto sia” e infine il 7 e l’8 aprile al Teatro Puccini con lo spettacolo su Spadaro.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: crescono casi e morti per coronavirus

I dati del 23 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Natale 2020, 10 idee regalo a km 0 da ordinare online

La guida de Il Reporter per scegliere i 10 regali a km zero da comprare online per il Natale 2020

Decreto Ristori ter, quando il testo definitivo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Nuove risorse per il contributo a fondo perduto in favore delle attività chiuse e buoni spesa per le famiglie in difficoltà: il testo del "decreto ristori ter" presto in Gazzetta Ufficiale

Cosa succederà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm di Natale

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo