venerdì, 14 Giugno 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniArte & CulturaI gadget più strani nei...

I gadget più strani nei musei di Firenze

Il David da vestire o la Venere sullo smartphone. Tour tra i souvenir più curiosi in vendita nei bookshop dei musei di Firenze

-

- Pubblicità -

La Torre di Arnolfo diventa un porta chiavi, il magnete del David può essere “vestito” e “denudato” a piacimento. Anche alla Venere del Botticelli può essere donato un look all’ultimo grido. Galleria d’arte che vai, gadget che trovi.

Negli shop dei musei di Firenze non ci sono solo le classiche T-shirt, ma oggetti curiosi. Alcuni souvenir sono acquistabili per pochi euro, altri sono gioielli veri e propri che possono arrivare a costare anche cifre a due zeri. Tutti sono disponibili nei musei di Firenze oppure negli shop online di Uffizi, musei statali e Palazzo Vecchio.

- Pubblicità -

Dal profumo ai magneti

L’ultimo arrivato nella “boutique” del polo museale Fiorentino è l’Eau de Toilette “Giardini del Granduca ispirata ai verdi possedimenti che furono dei Medici (45 euro a boccetta) , ma di proposte ce ne sono per tutti i gusti.

Nello shop online del Polo Museale Fiorentino le opere più gettonate sono quelle del David e della Venere del Botticelli, che possono contare su uno sterminato merchandising. Ci sono le carte da gioco in versione “maschile” (con il capolavoro di Michelangelo) e “femminile” (la Venere botticelliana), i segnalibro e ancora i magneti con tanto di vestiti per dare ai due simboli dell’arte uno stile più moderno. I prezzi variano dai 5 ai 6 euro.

- Pubblicità -

La Venere ha anche la sua una cover per smartphone (19 euro), mentre il David può vantare un orologio che lo raffigura (60 euro). I turisti più esigenti possono portarsi a casa un calco dell’occhio del David michelangiolesco alla modica cifra di 62,90 euro.

La porti un gadget a Firenze

Sul fonte monumenti, quelli simbolo di Firenze decorano una collana d’argento da 220 euro o un bracciale da 133 euro. Anche Palazzo Vecchio ha i suoi gadget, venduti pure sullo store online del museo civico. La Torre di Arnolfo, o almeno la sua cima, è il pezzo forte di un portachiavi (6,50 euro), l’intero edificio diventa un portapenne per custodire la propria stilografica tra i merli del Palazzo (40 euro).

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -