venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniArte & CulturaIl Maggio in tournée a...

Il Maggio in tournée a Tokyo: ”Terremoto, stiamo tutti bene”

Preoccupazione per i componenti della tournée del Maggio Musicale, che si trovano in questi giorni a Tokio, nel Giappone colpito da un violentissimo terremoto. Ma arrivano rassicurazioni: ''Stanno tutti bene''. E c'è un numero dedicato per i familiari che volessero avere notizie dei loro parenti.

-

Terremoto a Tokyo, paura e preoccupazione per i componenti della tournée del Maggio, in Giappone per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

RASSICURAZIONI. Ma dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino giungono notizie rassicuranti: “Tutti i componenti della tournée del Maggio Musicale stanno bene”, recita una nota pubblicata sul sito del Maggio. E per i familiari che volessero avere notizie dei loro parenti a Tokyo c’è numero dedicato: 055 2779254.

IL TERREMOTO. Il Giappone è stato colpito da un violentissimo terremoto, che ha causato gravi danni e anche alcune vittime, in un Paese che è comunque preparatissimo ad affrontare queste evenienze.

LA TOURNEE. Il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, in questo anno di particolare importanza a livello nazionale, per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, è Ambasciatore della lirica nel mondo, attraverso tre tournées, che, in meno di un anno, portano un’istituzione, fra le più prestigiose in Italia, in più di 30 città e 12 Nazioni. Si tratta – spiega il Teatro – di un’iniziativa pressoché unica nel panorama attuale delle fondazioni lirico sinfoniche italiane: tre trasferte che hanno richiesto un grande impegno a livello di progettazione e che, mobilitando più di 300 persone, fra complessi artistici e tecnici, hanno richiesto un immane sforzo organizzativo, in un periodo particolarmente difficile per la cultura in Italia. Si tratta di un’iniziativa che mira a ricordare al mondo le origini italiane del melodramma, nato proprio a Firenze, quattro secoli fa, e poi divenuto un importante veicolo d’emozioni ed ideali durante il Risorgimento, tanto da infiammare gli animi di coloro che poi unirono il Paese. Non a caso nell’imminente tournée, verranno eseguite La Forza del Destino ed il Requiem di Giuseppe Verdi, Tosca di Giacomo Puccini, e, nei numerosi concerti sinfonici, le più celebri ouvertures verdiane. Ogni componente del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino indosserà la spilla delle celebrazioni, dono del Presidente della Repubblica, che ha già fatto avere al pubblico giapponese e al Sovrintendente un suo testo di saluto. La prima tournée ha avuto luogo dal 20 al 30 gennaio, la seconda era in programma dal 7 marzo al 7 aprile 2011, in contemporanea ai festeggiamenti del 17 marzo, la terza dal 6 al 12 novembre 2011.

TOKYO. Proprio il 17 marzo il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino doveva prendere parte alle celebrazioni da Tokyo. Questa seconda tournée avrebbe dovuto attraversare l’Asia dal 7 marzo al 7 aprile (Giappone, Cina, India, Taiwan, Russia e Ungheria), prima dell’inizio del 74° Festival del Maggio Musicale Fiorentino.

DATE. Queste le date e le opere che erano in programma per la  tournée internazionale: 13 marzo – 7 aprile 2011
Giappone: 13 marzo – 23 marzo 2011 8 rappresentazioni: 4 La Forza del Destino di Giuseppe Verdi 3 Tosca di Giacomo Puccini 1 Requiem di Giuseppe Verdi
Direttore Zubin Mehta Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino Coro del Maggio Musicale Fiorentino Tecnici e Produzione del Maggio Musicale Fiorentino
Tosca, Giacomo Puccini, Yokohama, Kanagawa Kenmin Hall 13 marzo 2011, ore 15.00
La Forza del Destino, Giuseppe Verdi, Tokyo, Bunka Kaikan 14 marzo 2011, ore 16.00
La Forza del Destino, Giuseppe Verdi, Tokyo, Bunka Kaikan 16 marzo 2011, ore 18.00
Tosca, Giacomo Puccini, Tokyo, NHK Hall 17 marzo 2011, ore 18.30
Messa da Requiem, Giuseppe Verdi, Tokyo, Bunka Kaikan 18 marzo 2011, ore 19.00
La Forza del Destino, Giuseppe Verdi, Tokyo, Bunka Kaikan 19 marzo 2011, ore 15.00
Tosca, Giacomo Puccini, Tokyo, NHK Hall 20 marzo 2011, ore 15.00
La Forza del Destino, Giuseppe Verdi, Tokyo, Bunka Kaikan 21 marzo 2011, ore 15.00.

Ultime notizie