lunedì, 18 Gennaio 2021
Home Sezioni Arte & Cultura In ricordo di Savonarola

In ricordo di Savonarola

Venerdì 23 maggio, il Comune di Firenze ricorderà solennemente Frà Girolamo Savonarola, nel 510° anniversario della sua morte

-

L’assessore alle tradizioni popolari Eugenio Giani, alla presenza del gonfalone e del corteo storico della Repubblica Fiorentina, spargerà petali di rose, tra rami di palme, sulla lapide circolare situata sul lastrico della piazza, che segna il punto esatto dove fu impiccato e arso Frà Girolamo Savonarola assieme ai suoi due confratelli, Frà Domenico Buonvicini da Pescia e Frà Silvestro Maruffi da Firenze. La “Fiorita” prende origine dalla pietosa, spontanea iniziativa popolare che vide, la mattina dopo la morte del predicatore, il luogo del supplizio coperto di fiori.

“Vogliamo ricordare – ha sottolineato l’assessore Giani – quando il 23 maggio del 1498 in piazza Signoria si consumò il rogo di Girolamo Savonarola. La cerimonia ufficiale voluta dal Comune di Firenze è un segnale importante per rendere omaggio a un personaggio che fa parte della storia della nostra città”. Il programma della giornata prevede (ore 10) santa messa nella Cappella dei Priori; alle 10,45 tradizionale “Fiorita” in piazza della Signoria. A seguire il corteo della Repubblica Fiorentina si recherà fino al Ponte Vecchio dove verranno gettati i fiori in Arno.

Ultime notizie

Roboante sconfitta viola a Napoli

La classifica torna a preoccupare

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)