«Si tratta di un ciclo di tre appuntamenti sul tema della Costituzione – ha spiegato il presidente della commissione cultura Dario Nardella – nel 60° anniversario della sua emanazione. L’iniziativa, che si inserisce in un filo di eventi promossi per rinnovare quei principi e valori che stanno alla base della nostra carta costituzionale, ha il merito di rivolgersi ai giovani e proporre una lettura della Costituzione in una sorta di mediazione tra i filoni politico e culturale».

«La scelta di proporre queste tematiche – ha evidenziato Mirka Sandiford del Lyceum Club, che ha organizzato l’evento – mi è venuta quando ho assistito allo sgretolamento dei partiti storici, fra questi anche quelli che avevano contribuito alla stesura della Carta costituzionale. Il ciclo di conferenze durerà tre anni e nei primi tre appuntamenti del primo anno parleremo proprio dell’evoluzione dei partiti durante il novecento».

Il primo incontro avrà come tema “il primo novecento“, il secondo invece parlerà del periodo “tra le due guerre” e il terzo “Dopoguerra e nascita della Costituzione“. Altri due incontri sono poi previsti per i prossimo due anni sui temi “L’evoluzione dei partiti politici italiani nella seconda metà del novecento” e “Rinnovamento dei partiti di fronte alle sfide della globalizzazione“.