Musei Firenze gratis sempre cosa vedere Orsanmichele
La facciata di Orsanmichele, uno dei musei gratis di Firenze

Non ci sono solo gli Uffizi e l’Accademia, ci sono tante perle da scoprire e alcuni musei di Firenze sono gratis, sempre: oggi o domani non fa alcuna differenza, il “listino prezzi” per l’ingresso è lo stesso tutto l’anno ed è fermo a quota zero. Abbiamo stilato una mappa all’arte low cost: ecco cosa vedere gratis a Firenze in luoghi dove trovare riparo dalla folla dei musei statali più famosi.

Chiesa e Museo di Orsanmichele, gratis

Iniziamo da un tesoro che spesso viene  snobbato dal turismo di massa, ma che vale una visita. Nel cuore del centro, su via dei Calzaiuoli, si affaccia Orsanmichele, edificio che nel corso dei secoli è stato un po’ loggia, un po’ granaio e infine chiesa. L’ingresso è sul “retro”, da via dell’Arte della Lana.

La chiesa di Orsanmichele, con lo splendido tabernacolo dell’Orcagna, è a ingresso libero tutti i giorni (orario 10.00-16.50). Il lunedì (10.00-16.50) e il sabato (10.00 – 12.30) è possibile salire ai piani superiori per visitare gratuitamente il Museo di Orsanmichele dove sono esposte le sculture originali delle nicchie esterne .

Oltre a essere uno dei pochi musei statali di Firenze aperti il lunedì, i livelli superiori  regalano una prospettiva insolita sulla cupola del Brunelleschi.

Musei di Firenze sempre gratis, cosa vedere in centro: Casa Martelli

A pochi passi da piazza Duomo, sempre a costo zero, si varca la soglia di una dimora settecentesca con tanto di affreschi, quadreria, sala da ballo e un elegante scalone. Casa Martelli (via Zannetti 8) è stata per secoli la residenza della nobile famiglia. Conserva una collezione di opere d’arte del Seicento e del Settecento.

È uno dei musei di Firenze aperti gratis al pubblico, sempre, con ingressi allo scoccare di ogni ora. Dopo la pausa estiva, dal 5 settembre è attiva il giovedì dalle 14 alle 19, il sabato e la domenica (eccetto la seconda e la quarta domenica del mese) dalle 9 alle 14, ma l’orario può variare a seconda dei periodi per cui suggeriamo di controllare sul sito ufficiale.

Officina profumo farmaceutica di Santa Maria Novella

Un luogo insolito di Firenze, un’antica farmacia che oggi è per metà un negozio e per metà un museo a ingresso gratuito. Oltre a provare e acquistare le famose preparazioni, è possibile curiosare nelle stanze dell’Officina profumo farmaceutica di Santa Maria Novella (via della Scala 16). Un tempo qui si trovavano i laboratori di produzione.

Musei ingresso gratuito Firenze Officina profumo farmaceutica Santa Maria Novella
Foto: pagina Facebook Officina profumo farmaceutica Santa Maria Novella

Tra gli ambienti l’ex cappella (oggi sala vendita) e l’antica spezieria che si affaccia sul chiostro grande dell’ex convento di Santa Maria Novella. E’ aperta dal lunedì alla domenica, con orario 9.00-20.00.

Museo Marino Marini, ingresso gratuito

Arriviamo quindi all’arte contemporanea, perché ha riaperto il Museo Marino Marini di piazza San Pancrazio, a pochi passi dal “triangolo della moda” fiorentino, con una sorpresa: il biglietto è gratuito. La “chiesa-non-chiesa”, ristrutturata negli anni Ottanta per ospitare su quattro livelli le imponenti statue di uno dei più famosi scultori del Novecento, è accessibile sabato, domenica e lunedì, dalle 10 alle 19. La visita alla collezione permanente è gratis, le mostre temporanee e la vicina cappella Rucellai sono a pagamento.

In Oltrarno, Casa Siviero

In Oltrarno  troviamo un altro luogo insolito di Firenze, a ingresso libero: accanto a Torre San Niccolò, un’elegante palazzina su lungarno Serristori ospita Casa Siviero, la dimora-museo di uno 007 dell’arte, visitabile il sabato dalle 10 alle 18, la domenica e il lunedì dalle 10 alle 13.

Rodolfo Siviero, agente segreto che durante la Seconda Guerra Mondiale salvò molti capolavori italiani dalle mani dei tedeschi, ha donato alla Regione Toscana la sua collezione privata fatta di opere antiche, ma anche di dipinti e disegni moderni come quelli degli amici Pietro Annigoni e Giorgio de Chirico. Organizza inoltre attività gratuite per famiglie.

Casa Siviero musei gratis Firenze

Non solo musei, le chiese di Firenze gratuite

Cosa vedere gratis a Firenze oltre ai musei? Non dimentichiamoci le tante chiese a ingresso libero. Non si paga ad esempio per entrare nel Duomo di Firenze e ammirare l’interno della cattedrale di Santa Maria del Fiore. Per cupola, campanile di Giotto e Battistero è necessario invece acquistare il biglietto.

A poca distanza ingresso libero nella chiesa di Santa Trinita, dove ammirare la cappella Strozzi progettata da Lorenzo Ghiberti, e nella basilica della Santissima Annunziata, il principale santuario mariano di Firenze.

Nel cuore dell’Oltrarno si visita gratuitamente la basilica di Santo Spirito, costruita sul progetto di Filippo Brunelleschi e con un crocefisso ligneo opera di Michelangelo. Sul “tetto” di Firenze, sopra piazzale Michelangelo, troviamo San Miniato al Monte, abbazia con più di mille anni di storia, uno dei migliori esempi del romanico fiorentino. Anche qui entrata gratis.

Cenacoli Fiorentini: da Sant’Apollonia a San Salvi

Scrigni d’arte sempre a ingresso  gratuito: sono tanti i cenacoli di Firenze che si trovano tra il centro e la prima periferia e  che conservano suggestivi affreschi dedicati al tema dell’Ultima cena. In genere sono poco affollati dai turisti.

Il cenacolo di Sant’Apollonia (via XVII aprile 1, poco lontano da piazza San Marco) custodisce l’affresco realizzato a metà del ‘400 da Andrea del Castagno per l’antico monastero delle benedettine. A cinquecento metri, in via Faenza 40, si può vedere il cenacolo del Fuligno con l’affresco di Pietro Perugino. Sempre in zona si trova il Chiostro dello Scalzo (via Cavour 69) che in passato era l’atrio della cappella della Compagnia dei Disciplinati di San Giovanni Battista, affrescato a più riprese da Andrea del Sarto.

Un altro capolavoro di Andrea del Sarto è fuori dal centro di Firenze, nell’area di Campo di Marte: il Cenacolo di San Salvi (via di San Salvi 16) fa parte di un museo a ingresso gratuito che occupa gran parte dell’antico convento dei Vallombrosani. Tornando nela zona centrale, troviamo il cenacolo di Ognissanti (via Borgo Ognissanti 42): si accede dal chiostro e ospita il famoso affresco di Domenico del Ghirlandaio dedicato al’Ultima cena. Da visitare, sempre gratis, anche la vicina chiesa di Ognissanti.

Gli orari di apertura dei cenacoli fiorentini possono variare per questo consigliamo di consultare il sito del Polo museale della Toscana.

Musei a ingresso gratuito: Ville medicee e dimore storiche di Firenze

Nella zona di Castello (periferia Nord-ovest di Firenze) c’è la possibilità di entrare gratuitamente in ville medicee e dimore storiche. La villa medicea della Petraia (via della Petraia 40) domina la piana e ai tempi di Firenze capitale è stata anche la residenza della “Bella Rosin”, amante e poi moglie di Vittorio Emanuele II.

Poco più sotto si trova Villa Corsini (via della Petraia 27), con una struttura a metà tra Rinascimento e barocco che vanta una collezione archeologica di sculture. Nei pressi è possibile vedere gratuitamente il giardino della villa di Castello progettato nel 1538 secondo i canoni di Leon Battista Alberti con sculture, vialetti, grotte e fontane. Orari sul sito del Polo museale della Toscana.

Le più belle ville medicee di Firenze da visitare gratis

Finiamo questo tour con Villa la Quiete (via di Boldrone, 2) che è aperta solo in determinati periodi dell’anno, per visite guidate gratuite su prenotazione tra gli ambienti e la collezione di dipinti. Tutti i dettagli sul sito del sistema museale dell’Università di Firenze.

I musei di Firenze che sono gratis solo poche volte l’anno

Dopo la sospensione della “domenica al museo”, ricordiamo comunque che i principali musei statali di Firenze sono aperti gratis in alcune date, secondo un calendario prestabilito, succede ad esempio per Uffizi, Palazzo Pitti, Giardino di Boboli, Galleria dell’Accademia e Bargello. Qui trovate i giorni di apertura gratuita per il 2019.

Cosa vedere: musei gratis a Firenze sempre, l’elenco

  • Museo e chiesa di Orsanmichele
  • Casa Martelli
  • Officina profumo farmaceutica di Santa Maria Novella
  • Museo Marino Marini
  • Casa Siviero
  • Interno del Duomo di Firenze
  • Chiesa di Santa trinita
  • Basilica della SS. Annunziata
  • Chiesa di Santo Spirito
  • San Miniato al Monte
  • Cenacoli: Sant’Apollonia, del Fuligno, Ognissanti, di Andrea del Sarto, chiostro dello Scalzo
  • Villa della Petraia
  • Giardino della Villa di Castello
  • Villa Corsini
  • Villa la Quiete (su prenotazione)