sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Nuovo album per il 'menestrello'...

Nuovo album per il ‘menestrello’ Marasco / VIDEO

E' considerato la voce più significativa della musica tradizionale toscana. Arriva il nuovo album di Riccardo Marasco, mentre le sue canzoni vivono una seconda giovinezza grazie al web. GUARDA IL VIDEO.

-

 

E’ considerato la voce più significativa della musica tradizionale toscana. E adesso arriva un nuovo album per Riccardo Marasco, mentre le sue canzoni (“L’alluvione”, “La lallera”, “La Teresina”, solo per citarne alcune), stanno vivendo un nuova ondata di popolarità grazie al web.

IL NUOVO LAVORO. A cinque anni dall’ultimo album è uscita la nuova fatica di Marasco. Si intitola “La mia Toscana” ed è un tributo alla tradizione musicale della nostra regione. Marasco è un vero e proprio ‘cult’ sia per gli appassionati di musica popolare, sia per i giovani d’oggi. Le sue canzoni stanno vivendo una seconda giovinezza grazie a internet: il profilo facebook di Marasco ha superato i 4700 fan e su Youtube le canzoni conquistano un numero di visite a quattro zeri, da far invidia alle moderne pop star.

{youtube}sKnXyNE4ltk{/youtube}

INCONTRI CON IL PUBBLICO. Marasco presenterà il suo nuovo album alla stampa domani, mentre sabato 26 marzo sarà alla Fnac (presso il centro commerciale ‘I Gigli’) alle ore 18,00

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin