mercoledì, 22 Settembre 2021
HomeSezioniArte & CulturaOrsanmichele, concluso il restauro del...

Orsanmichele, concluso il restauro del tabernacolo

Presentato in occasione della festa di Sant'Anna il restauro del tabernacolo di Orsanmichele che ospita la copia dell'opera di Donatello

-

È stato presentato il 26 giugno, in occasione della Festa di Sant’Anna il cui culto viene celebrato nella chiesa di Orsanmichele sin da tempi antichi, il restauro del Tabernacolo dell’Arte dei Rigattieri e Linaioli. La presentazione è avvenuta alla presenza del Direttore dei Musei del Bargello Paola d’Agostino, del Presidente degli Amici dei Musei Fiorentini Ulisse Tramonti, e con la benedizione del Rettore di Orsanmichele Monsignor Vasco Giuliani.

Concluso il restauro del tabernacolo di Orsanmichele, che conteneva il San Marco di Donatello

Il restauro, resosi necessario e urgente per lo stato conservativo rilevato durante una recente campagna di revisione dei quattordici tabernacoli esterni, è stato interamente finanziato dall’Associazione Amici dei Musei e dei Monumenti fiorentini e realizzato nei mesi autunnali del 2020, in un momento di grave emergenza sanitaria.

Accuratamente condotto dai restauratori Louis Pierelli e Gabriella Tonini (Nike Restauri Opere d’arte), l’intervento ha riguardato il consolidamento di parti disgregate e l’approfondita pulitura dell’edicola marmorea e della copia della statua del santo patrono, alloggiata al suo interno. Commissionato dall’Arte dei Rigattieri e Linaioli nel 1411 per accogliere il San Marco, capolavoro giovanile di Donatello (1411-1413), ora conservato nel museo di Orsanmichele, il tabernacolo è un raffinato esempio di decorazione architettonica in stile tardogotico, eseguito tra il 1411 e il 1413 da Perfetto di Giovanni e Albizzo di Piero, due abili maestri scalpellini attivi a Firenze tra il XIV e il XV secolo.

In occasione della cerimonia è stato presentato un volumetto dedicato al restauro e alla storia del tabernacolo a cura di Benedetta Matucci, edito da Polistampa con il contributo degli Amici dei Musei Fiorentini.

Ultime notizie