domenica, 31 Maggio 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Parte il corso sul Barocco

Parte il corso sul Barocco

Parte il 15 gennaio il corso di storia dell'arte barocca organizzato dal Quartiere 3 presso la Sala Paradiso di Villa Bandini, articolato in cinque incontri settimanali, dove si parlerà di "Arte in prospettiva. Arte e spazio dal mondo antico al Barocco".

-

Gli incontri saranno tutti il giovedì dalle 17 alle 18,30 presso Villa Bandini (in via di Ripoli 118 – via del Paradiso 5) con una visita guidata conclusiva al Museo della Scienza. Per informazioni e iscrizioni (il corso costa 30 euro) telefonare all’ufficio cultura del Q3 ai numero 055.6585135-139.

Il corso sarà tenuto dalla dottoressa Marzia Garuti e si svolgerà da gennaio a febbraio con il seguente calendario: il 15 gennaio la lezione sarà su “La prospettiva nel mondo antico e nell’alto Medioevo”, il 22 gennaio su “Da Giotto ai Lorenzetti: le scatole prospettiche e le prospettive a volo d’uccello, lo spazio si organizza”.

Il 29 gennaio sarà la volta di “L’uomo misura di tutte le cose. Brunelleschi e la grande invenzione della prospettiva geometrica”, il 5 febbraio “Genio e sperimentazione: Leonardo e la prospettiva aerea” e il 12 febbraio “Spazio reale e spazio illusionistico: le prospettive manieriste e barocche, gli spazi teatrali, l’immaginazione al potere”.

Ultime notizie

Mascherine gratuite, in Toscana la distribuzione si sposta in edicola

Stop alla distribuzione nelle farmacie, dal 5 giugno le mascherine gratuite si trovano in edicola: come funziona e quante ne spetta a testa

Centri estivi 2020, le linee guida della Regione Toscana

Dal distanziamento al numero di operatori, ecco le linee guida 2020 per i gestori di centri estivi in Toscana: l'ordinanza 61 della Regione

Centri estivi 2020 del Comune di Firenze, iscrizione al via

Sono 28 i centri estivi organizzati dal Comune di Firenze nei cinque Quartieri: domande di iscrizione online dal 1° all'8 giugno

Spiagge libere, le regole per l’estate 2020 della Regione Toscana

Mascherina, distanza tra gli ombrelloni ma niente prenotazione: l'ordinanza 61 della Regione Toscana detta le regole per le spiagge libere