domenica, 20 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Primo maggio con i musei...

Primo maggio con i musei aperti. Ecco quali

Al di là delle polemiche sui bandoni alzati dei negozi, c'è chi terrà aperti ben altri portoni: saranno aperti in via straordinaria domenica Primo maggio e lunedì 2 buona parte dei musei statali fiorentini, dagli Uffizi a Pitti.

-

Al di là delle polemiche sui bandoni alzati dei negozi, c’è chi terrà aperti ben altri portoni: saranno aperti in via straordinaria domenica Primo maggio e lunedì 2 buona parte dei musei statali fiorentini, dagli Uffizi a Pitti.

VOLONTARI. Al lavoro solo chi lo ha deciso volontariamente, come sottolinea la soprintendente Cristina Acidini. In questo caso c’è stato un accordo con le organizzazioni sindacali, siglato prima di Pasqua.

PRIMO MAGGIO. Per la Festa dei Lavoratori saranno aperti il Museo degli Argenti, la Galleria del Costume e il Giardino di Boboli (tutto a Palazzo Pitti) con orario 08.00-19.00; il Museo Nazionale del Bargello con orario 08.00-14.00; la Villa Medicea della Petraia con orario 08.00-19.00; il Giardino di Castello con orario 08.00-19.00; la Villa Medicea di Cerreto Guidi con orario 08.00-19.00; la Villa Medicea di Poggio a Caiano con orario 08.00-19.00. Si contratta ancora, invece, sull’apertura dell’Opificio delle Pietre Dure.

2 MAGGIO. Lunedì 2 maggio saranno aperti straordinariamente: Galleria degli Uffizi, con orario 08.00-19.00, Galleria dell’Accademia con orario 08.00-19.00, Galleria Palatina con orario 08.00-19.00, Galleria d’Arte Moderna con orario 08.00-19.00. Saranno inoltre aperti con turno ordinario Museo Nazionale del Bargello con orario 08.00-14.00 e Museo di San Marco con orario 08.00-14.00.

Ultime notizie

La Fiorentina sorride. Battuto il Toro

Biraghi, Castrovilli e Chiesa i migliori in campo

Referendum 2020: tutti i dati sull’affluenza

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari a partire dalle ore 12 del 20 settembre. Sulle previsioni pesa l'incognita Covid

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano