sabato, 23 Ottobre 2021
HomeSezioniArte & Cultura''Ritmi diversi'' alla Flog per...

”Ritmi diversi” alla Flog per aiutare le famiglie di Samb e Diop

''Ritmi diversi. E allora?'', una serata alla Flog in memoria di Samb e Diop, i due senegalesi uccisi lo scorso dicembre in piazza Dalmazia dalla follia razzista. L'intero ricavato della serata sarà utilizzato per finanziare l'organizzazione ''Diversi. E allora?'' e per aiutare le famiglie delle due vittime.

-

Una serata alla Flog per aiutare le famiglie di Diop e Samb, i due senegalesi uccisi in piazza Dalmazia lo scorso dicembre e per finanziare l’organizzazione ”Diversi. E allora?”.

ALLA FLOG. Sabato 12 maggio alle ore 21.30 presso l’Auditorium Flog, si terrà la serata ”Ritmi diversi. E allora?”. Sul palco si alterneranno International Panic, Karuro Chan Mc, Kontrorkestra, Loschi, Train de Vie, Zoopark, Consorzio Diggei Indipendenti e Pippo e i suoi pinguini polari. L’intero ricavato della serata sarà utilizzato per finanziare l’organizzazione ”Diversi. E allora?” e per aiutare le famiglie di Samb e Diop.

”DIVERSI. E ALLORA?”. ”Diversi. E allora?”, la politica e la società contro la violenza razzista. Il 12 e il 13 maggio a Firenze, partiti, movimenti e associazioni si ritroveranno insieme per un grande convegno sul razzismo. Studiosi, artisti, amministratori pubblici e volontari impegnati sui territori analizzano le cause dell’odio xenofobo, omo-transfobico, antisemita, sessista e illustrano gli strumenti culturali e legislativi con cui è possibile fronteggiarlo. Ma ”Diversi. E allora?” è anche un momento di confronto ed elaborazione di idee e progetti da mettere a disposizione della società e della politica. Saranno organizzati otto workshop di approfondimento, per crescere in una cultura antirazzista, laica ed egalitaria. Ecco il programma completo delle due giornate.

SABATO 12. La prima giornata alla Sms Rifredi si aprirà con il saluto di Giovanna Malgeri, presidente Sms Rifredi. Alle ore 10 introduce Pape Diaw, portavoce della Comunità senegalese. A seguire i vari convegni ”L’antifascismo”, ”Nessuna Razza”, ”Il diverso nella società”, ”Il razzismo in Italia”, ”Città”, ”Seconda generazione”. Alle 15 si terranno gli incontri ”Diritti umani”, ”Leggi: dalla martelli alla Bossi-Fini”, ”Il razzismo democratico”, ”Diritto e omofobia”, ”Lessico del razzismo democratico”. Alle 16.45 sarà il turno di ”Diversità nel cinema, letteratura, teatro e tv” mentre alle 18.15, la giornata si chiuderà con ”Informazione, creazione di un immaginario condiviso. Codici deontologici ed etica dei giornalisti”.

DOMENICA 13. Domenica 13 al Teatro Rifredi si terranno gli otto workshop in programma. Alle 14.30 avverrà la presentazione dei workshop, alle 16 il confronto con le istituzioni sui temi del convegno e alle 17.30 ”Per una cultura antirazzista”. A seguire si terrà una festa con eventi artistici, occasioni d’incontro e testimonianze sui temi della diversità, con l’associazione “Per la memoria viva” e i “Chille de la Balanza”, fino a tarda notte. Saranno molti gli ospiti presenti nelle due giornate.

EVENTI COLLATERALI. Ma ci saranno anche alcuni eventi collaterali. Ad esempio l’esposizione fotografica presso il complesso universitario di viale Morgagni, visibile fino ad oggi 11 maggio. ”North of no south” a cura di Medu, medici per i diritti umani, allestimento a cura di Studenti di Sinistra. Mentre sabato, l’Sms Rifredi, presso la sala della biblioteca, si terranno tre eventi collaterali: ”Liberi dal pregiudizio contro i Rom”, a cura di Rom – Rete Ospitalità nel Mondo; ”Città senza dimora”, a cura di Medu – medici per i diritti umani e ”C’era una volta il manicomio (video). Il Primo maggio 1978 a San Salvi”.

Ultime notizie