martedì, 28 Settembre 2021
HomeSezioniArte & CulturaSan Lorenzo a raggi x

San Lorenzo a raggi x

Avrà inizio questa mattina l’analisti spettrografica sulla facciata della basilica di San Lorenzo. A caccia di una colonna presente nel progetto originale di Michelangelo Buonarroti.

-

A partire dalle 11 sul sagrato della chiesa stazionerà il laboratorio mobile fornito dal Centro di Competenza dei beni culturali, economici ed ecologici che effettuerà la ricerca. Sul posto saranno presenti l’assessore alla Università e Ricerca Elisabetta Cianfanelli, Gabriele Morolli della Facoltà di Architettura di Firenze, Luigi Banditelli preside della Facoltà di Architettura della Seconda Università di Napoli e i ricercatori del Centro di Competenza dei beni culturali, economici ed ecologici.

“Grazie alle tecnologie avanzate disponibili – spiega l’assessore Cianfanelli – sarà possibile verificare se sotto l’attuale facciata esiste la colonna prevista nel progetto del Buonarroti. I ricercatori del Centro sono già stati a Firenze dove hanno svolto l’indagine spettrografica sul David di Michelangelo in relazione alle microlesioni agli arti inferiori della statua. Questa analisi rilevò la presenza di ferri interni messi nel’800 e non documentati”.

Sarà presente anche Massimo Ruffilli, che nel 2007 realizzò il rifacimento virtuale della facciata di San Lorenzo secondo il progetto di Michelangelo.

Ultime notizie