mercoledì, 25 Maggio 2022
HomeSezioniArte & CulturaTrying to grow wings: la...

Trying to grow wings: la nuova mostra al MAD

Un nuovo progetto che unisce la tradizione pre-slava a quella fiorentina. Ecco orari e date della mostra al Murate Art District

-

Continuano i progetti del MAD Murate Art District con la mostra dell’artista serba Ana Vujovic “Trying to grow wings”. L’esposizione è organizzata da MUS.E e curata da Renata Summo O’Connel con la collaborazione dell’Accademia delle Belle Arti e del Dipartimento SAGAS dell’Università di Firenze.

La nuova mostra di Ana Vujovic al MAD

“Trying to grow wings” è frutto della ricerca compiuta dall’artista durante la sua residenza al MAD attraverso un processo di osservazione, creazione e distruzione. L’artista parte dalla tradizione della tessitura, antica arte prettamente femminile che unisce la tradizione pre-slavica a quella fiorentina. Da qui la riflessione sul concetto di tradizione, luogo di radicamento che, a volte, si tramuta in costrizione, unito all’immagine ricorrente dell’uccello. L’immagine, icona della libertà, rafforza ancora di più il proprio significato dialogando con gli spazi dell’ex carcere delle Murate .

mostra MAD

La mostra al MAD parte dall’installazione che si trova sotto il loggiato esterno, quella che si può chiamare l’overture di tutto il percorso espositivo. Una gabbia d’oro circondata dal “suono della convivialità”, il ricordo di una tavola imbandita, di tutto ciò al quale durante il periodo pandemico abbiamo dovuto rinunciare.

Continuando all’interno degli spazi del MAD si trovano le tre celle in cui l’artista ha posto le sue installazioni. Nella prima si può ammirare a 360° la carta pregiata utilizzata per tappezzare le pareti su cui l’artista ha inciso delle vie di fuga. Nella seconda stanza, Ana Vujovic invita i visitatori a fermarsi ponendo un grande cuscino sul pavimento su cui si può ammirare come l’installazione cambi aspetto col cambiare della luce. Il terzo spazio poliforme, ospita l’opera che utilizza come secondo materiale la terracotta. Lapidaria come la tradizione, cela al suo interno vari strati di carta colorata che pian piano si fondono tra loro. L’obiettivo è ricordare le differenze interne ad ognuno di noi che spesso restano nascoste agli altri.

mostra MAD

All’interno della Sala Anna Banti si trova invece l’installazione più grande. Una sorta di telaio in cui è stata utilizzata una seta pregiatissima sulla quale torna l’immagine dell’uccello, ricordato anche dal movimento ascendente/discendente dell’opera stessa. La stanza è riempita dal suono di un uccello che non riesce a volare, mescolando l’elemento della bellezza della materia prima al dolore che questo ricorda. La seta utilizzata per l’installazione è stata fornita dall’Antico Setificio Fiorentino, storica azienda tessile in attività dal 1786, mentre le carte pregiate provengono dall’azienda Rossi 1931.

mostra MAD
L’artista Ana Vujovic

Le visite guidate e le attività al MAD

“Trying to grow wings”, una delle ultime attività del Murate Art District, sarà visitabile gratuitamente dal 29 aprile al 30 luglio 2022, dal martedì al sabato con orario 14:30-19:30. Da maggio a luglio, ogni venerdì e sabato è possibile partecipare alle visite guidate gratuite su prenotazione. Le visite guidate avranno i seguenti orari: 15-16, 16:30-17:30 e 18-19.

I laboratori per bambini sono sempre gratuiti su prenotazione e si terranno nei giorni 28 maggio, 11-18-25 giugno e 2 luglio dalle ore 15:00 alle ore 17:00. Per maggiori informazioni consultare il sito del MAD.

Ultime notizie