venerdì, 25 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Un lunedì... da Genio

Un lunedì… da Genio

La quarta giornata del Genio Fiorentino, in programma oggi, inizia all’insegna dell’innovazione con l’evento “Icon: il progetto Connettoma, dalla rete del cervello alla rete globale” (9.30 – 11.30, Sala Luca Giordano, Palazzo Medici). Ecco tutti gli eventi del giorno.

-

Verrà dunque presentato il progetto ICON (International Center of Computational Neurophotonics) per il Polo Scientifico di Sesto, alla presenza dell’Assessore regionale alla Sanità, Enrico Rossi. Con “Restauro Aperto” i laboratori e le botteghe aprono eccezionalmente le loro porte per far conoscere il mondo del restauro (info e prenotazioni 366…). La prima visita in programma è alle ore 10 ai laboratori dell’Istituto per l’arte e il restauro Palazzo Spinelli: un’occasione per ammirare la Cappella di Palazzo Ridolfi Zanchini dopo il restauro (via Maggio 13). Alle 15 sarà la volta della visita al Gruppo del Laocoonte di Bandinelli a cura di Antonio Casciani e al Porcellino a cura di Paola Rosa. Entrambi in restauro.


Il Genio si sposta in provincia: alle 11 verrà inaugurata una mostra di biciclette d’epoca nella Sala Mocambo del Teatro degli Animosi a Marradi. Si torna a Firenze con un appuntamento d’arte: “San Lorenzo fra cielo e terra” farà scoprire i contenuti culturali e scientifici presenti nella chiesa di San Lorenzo grazie agli itinerari guidati e gratuiti (in italiano e in inglese) suddivisi in quattro fasce di orario: ore 11, ore 12, ore 14 e ore 15. (Info e prenotazioni:055.210866).


Alle 16.30, sarà inaugurata la mostra allestita nella sala Esposizioni della Biblioteca Riccardiana (Palazzo Medici) “Il sorriso della Sfinge”, un’esposizione di codici miniati studiata per far conoscere una parte del patrimonio della Biblioteca che non è mai stata esposta. Sempre alle ore 16.30 (fino alle 18.30) all’Accademia La Colombaria, (via S. Egidio 23, Firenze) spazio ai caffè filosofici con l’evento “Firenze città universale: modelli di convivenza”, promosso dal l’associazione Humana.mente. Argomento dell’incontro sarà “La grazia fiorentina”: un esempio di convivenza tra bello artistico e bello spirituale che ha raggiunto grande splendore nelle opere del Rinascimento fiorentino. Ancora letteratura con la presentazione del volume “Il piacere della chiarezza. Dalle carte del Fondo Nino Tirinnazi” (ore 17.30, Sala Ferri del Gabinetto Vieusseux in Palazzo Strozzi). Il volume sarà illustrato da Giuseppe Nicoletti, Marco Hagge, Rossella Campana e Gloria Manghetti. Nell’occasione saranno esposti documenti dell’Archivio Nino Tirinnanzi.

Spazio al cinema con l’appuntamento “Firenze e provincia come set”, una rassegna realizzata dalla Cineteca di Firenze in collaborazione con la Bottega del Cinema e il Crc Castello. (Cinema Castello di via Reginaldo Giuliani, 374 Firenze; ingresso libero). Alle 17.30, proiezione del film “Totò cerca pace” di Mario Mattoli; alle 19.00 è la volta de “Il riposo del guerriero” di Roger Vadim; alle 2 è in programma “Amore e guai”  di Angelo Dorigo. Infine, alle 21.30 “Ricomincio da tre” di Massimo Troisi.

Alle 21, l’Orchestra da Camera Fiorentina propone il secondo appuntamento alla Chiesa di Orsanmichele con il “Concerto per il Genio Fiorentino” (prevedite box-office 055210804). Dalle 20 fino alle 23 sarà possibile visitare gratuitamente la chiesa di San Niccolò in Oltrarno, nell’ambito dell’iniziativa “Il Genio nei luoghi della fede”, organizzato da Firenze Fede Arte. Infine, alle ore 21, a Montelupo Fiorentino, in piazza dell’Unione Europea si potrà assistere ad un appuntamento tra musica e cabaret con Riccardo Marasco in “Un giullare in piazza”.

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Tour della Toscana, alla scoperta delle bellezze di questa regione

Arte, storia, cultura, piccoli borghi, natura e buona cucina: i migliori tour della Toscana da Firenze al Chianti fino alla Val d'Orcia

Smart working: cosa cambia dopo il 15 ottobre (senza la proroga)

Le regole per il lavoro agile nel settore privato e quelle per i genitori con meno di 14 anni

Torna La rondine di Puccini al Teatro del Maggio Fiorentino

La stagione lirica del teatro fiorentino continua, dopo il successo del Rinaldo, con "La Rondine" di Giacomo Puccini