mostra fotografica Villa Arrivabene
dav

Sono state le sculture all’aperto presenti in città, e il loro rapporto con il contesto urbano, al centro del sesto concorso fotografico organizzato da SILFIspa in collaborazione con il Gruppo Donatello. Un appuntamento diventato ormai fisso, di cui giovedì 26 settembre, si è tenuta la premiazione a Villa Arrivabene, sede del Quartiere 2.

Il tema dell’edizione di quest’anno era “Firenze, le sculture all’aperto. Rapporto tra l’arte e il contesto cittadino”: sono state oltre cento le fotografie presentate per partecipare al concorso – aperto a tutti i fotoamatori – che quest’anno invitava appunto gli artisti ad approfondire il rapporto tra le opere d’arte e il contesto urbano. E sono state diverse le statue e le sculture cittadine immortalate nei loro scatti dai partecipanti, che sono andati in cerca delle varie opere dislocate all’aperto a Firenze, dal centro alle periferie.

mostra fotografica Villa Arrivabene
mostra fotografica Villa Arrivabene

I vincitori di questa edizione

Alla cerimonia di premiazione erano presenti il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi, il direttore generale di SILFIspa Manuela Gniuli e il direttore tecnico Antonio Pasqua. Ad aggiudicarsi il primo premio è stato Mauro Cenci con la sua foto dal titolo “Porta Romana – Pistoletto”, uno scatto che ritrae la statua “Dietrofront”. Al secondo posto Antonella Bertelli con “Caro amico – Omino della pioggia”, una foto dell’Uomo della pioggia di Jean Michel Folon, mentre il terzo premio è andato a Emilia De Giuli per la sua foto dal titolo “Alito di vento”, raffigurante “Fiorenza”, la statua di Giampaolo Talani che si trova in piazza San Jacopino.

Le opere vincitrici, insieme alle altre selezionate della giuria, sono ora esposte in mostra a Villa Arrivabene, dove resteranno fino al 30 settembre.