mercoledì, 23 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAbusi edilizi, un sequestro

Abusi edilizi, un sequestro

La polizia municipale, su disposizione della Procura della Repubblica, ha posto ieri i sigilli a un esercizio pubblico in via Gemignani, a Novoli, per abusi edilizi. Il sequestro fa seguito a un controllo effettuato dagli agenti del nucleo edilizio nel febbraio scorso dopo una segnalazione scritta per la verifica di lavori edili effettuati.

-

Dalla verifica – spiega una nota – è risultato che erano stati effettuati interventi abusivi per i quali è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica. In dettaglio l’impermeabilizzazione di una terrazza prospiciente una piazzetta interna, rispetto alla via Gemignani, con la chiusura laterale di gran parte di detto ampio lastrico solare a mezzo di pannelli in plastica rigida fissati a correnti in legno.

La chiusura era completata a tetto con quattro grandi gazebo in telo plastificato sostenuti da travetti in legno, per una chiusura di 11,20 metri per 7,30 con un altezza che varia da 2,25 a 3,10 metri. Salendo due rampe di scale si trova un’altra terrazza, anche questa coperta con pannelli di plastica sostenuti da travetti in legno per una chiusura di 7,30 metri per 3,15 con una altezza che varia da 2,05 a 3,15 metri.

Sempre al piano superiore, ma sul lato destro rispetto alle scale, è presente un’altra terrazza anche questa chiusa con una struttura in metallo e vetro sul lato interno e con tende di plastica e un pannello sempre in plastica per un totale di 7,60 per 6,10 metri sul lato prospiciente la via Gemignani. Mercoledì 20 maggio la Procura della Repubblica ha delegato gli agenti del nucleo edilizio di sequestrare preventivamente le opere abusive effettuate. E ieri mattina sono scattati i sigilli.

Ultime notizie