La donna è stata travolta da alcuni venditori abusivi in fuga alla vista degli agenti della Polizia di Stato impegnati in un normale controllo della zona di San Lorenzo. “Esprimo la mia personale solidarietà e quella dell’amministrazione comunale alla signora ferita. Questo episodio ci sprona a continuare nell’azione di contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale”, ha detto Cioni. Un contrasto, aggiunge l’assessore, che si concretizza sia negli interventi su strada contro la vendita non autorizzata sia nelle operazioni a monte, di competenza delle forze dell’ordine, dirette a colpire i produttori e i fornitori della merce contraffatta.

“Certo, con le normative attuali, il contrasto in strada si risolve spesso in un ‘guardia e ladri’ estenuante e poco utile, ma non per questo non deve essere fatto. La vendita abusiva, sia essa un reato in caso di prodotti contraffatti oppure un illecito amministrativo in caso di altri oggetti, rappresenta una manifesta violazione palese alle leggi che deve essere perseguita perché mina le basi della convivenza civile”.

“Per questo – continua l’assessore Cioni – nel nuovo regolamento di polizia municipale è stato inserita la possibilità per gli agenti di fermare e controllare i venditori anche se i borsoni contenenti le merci sono chiusi. Si tratta di uno strumento nuovo, che consentirà ai vigili di intervenire in modo preventivo fermando e controllando i venditori prima che espongano la merce o che arrivino in centro per esercitare la loro attività”. “In questo modo si può ottenere un duplice risultato: ridurre il fenomeno nelle strade e minimizzare i rischi cui possono andare incontro i vigili, i cittadini presenti sul posto e gli stessi venditori” conclude l’assessore Cioni.