giovedì, 3 Dicembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Abusivismo, maxisequestro al Piazzale

Abusivismo, maxisequestro al Piazzale

Proseguono i controlli da parte degli agenti di polizia municipale per constrastare il fenomeno dell'abusivismo commerciale: ieri si sono concentrati nella zona del piazzale Michelangelo dove, dall'entrata in vigore del nuovo regolamento di polizia urbana, si concentrano i venditori abusivi. Sequestrati 1.810 oggetti.

-

Ieri, durante tutta giornata, quindici agenti in borghese e in divisa hanno controllato tutto il centro storico, di giorno e di notte, senza riscontrare la presenza di abusivi. La sera, poi, i controlli si sono spostati al piazzale Michelangelo, che era già occupato da lenzuoli e tappetini con la merce esposta per la vendita da parte di alcuni abusivi.

Gli agenti hanno effettuato sedici sequestri per un totale di 1.810 pezzi tra borse, portafogli e giocattoli privi del marchio CE. Dall’11 agosto alcune pattuglie controllano i ventuno principali itinerari di ingresso al centro storico cittadino, solitamente utilizzati dai venditori abusivi per la vendita della propria merce. Finora, sono stati effettuati una decina di sequestri di merce contraffatta, applicando le nuove disposizioni dell’articolo 16 del regolamento di polizia urbana, che prevede che entro la cerchia dei viali è vietata anche la sola detenzione di sacchi o altri contenitori con merci da vendere abusivamente.

Dall’entrata in vigore del nuovo Regolamento, insieme all’applicazione del piano di controllo predisposto dal Questore Francesco Tagliente che prevede un efficace coordinamento operativo con polizia di Stato, carabinieri e guardia di finanza, è stata registrata una sensibile diminuzione della presenza di venditori abusivi che provano a vendere soprattutto la notte e nei giorni festivi. La diminuzione è evidente anche rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In tutto il mese di agosto dello scorso anno, furono sequestrati 15.755 oggetti mentre nelle ultime tre settimane ne sono stati sequestrati 5.094. I controlli proseguiranno nel centro storico e al Piazzale Michelangelo.

Ultime notizie

Cosa cambia e cosa succede con il nuovo Dpcm dopo il 3 dicembre 2020

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco anticipato, apertura dei ristoranti, palestre e feste in casa. Le anticipazioni e le ipotesi

Spostamenti tra comuni, il nuovo Dpcm di Natale: stop dopo il 3 dicembre

Le regole per le feste natalizie. "Disincentivare gli spostamenti tra regioni e limitare gli spostamenti tra comuni anche in zona gialla", annuncia il ministro della Salute Speranza

Spostamenti tra regioni, il decreto Natale in Gazzetta Ufficiale

Arriva la firma sul cosiddetto decreto Natale: il testo definitivo del decreto legge 2 dicembre che regola gli spostamenti...

Covid Toscana, salgono i casi: il bollettino del 3 dicembre

I dati dal bollettino della Regione sui contagi di Covid in Toscana al 3 dicembre 2020: nuovi casi, andamento e punto della situazione