mercoledì, 23 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAcqua, 20 milioni per rendere...

Acqua, 20 milioni per rendere più pulita quella toscana

Via libera della giunta regionale al finanziamento da 7,4 milioni di euro che va ad aggiungersi ai 12,5 milioni già previsti dal Piano di azione ambientale, un totale di circa 20 milioni, per l'adeguamento e la messa a norma degli impianti di depurazione e delle reti di fognatura toscani.

-

Entro giugno gli Ato dovranno presentare i piani di intervento per adeguare e mettere a norma tutti quegli scarichi di acque reflue urbane provenienti da agglomerati maggiori o uguali a duemila abitanti equivalenti.

“Con la delibera appena approvata – ha detto l’assessore regionale all’ambiente Anna Rita Bramerini – la Regione da un lato riconosce la necessità di mettere a disposizione risorse pubbliche per contenere quanto più possibile gli aumenti tariffari, dall’altro intende ribadire il proprio ruolo nel controllo della regolazione del rapporto contrattuale tra parte pubblica, gli Ato, e quella privata, le società di gestione“. “In altre parole – prosegue -, vigilando sulla qualità dei corpi idrici, la Regione conferma il proprio compito di tutela della stessa risorsa idrica, uno tra i beni comuni più essenziali e in quanto tale da proteggere”.

“L’auspicio – conclude l’assessore – è che anche da parte del Governo ci sia una netta presa di coscienza in tal senso e quindi un cambiamento di rotta rispetto alle attuali posizioni schiacciate verso il rafforzamento del ruolo privato anziché quello pubblico”.

Ultime notizie