giovedì, 24 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAi Gigli arriva la Notte...

Ai Gigli arriva la Notte Verde

Prima la Bianca, poi la Blu e infine la Verde. Le notti di Firenze e dintorni si colorano sempre più. L'appuntamento è per il 21 maggio, quando al centro commerciale I Gigli i negozi rimarranno aperti fino all'una di notte con spettacoli e iniziative promozionali. Dal 17 maggio al 6 giugno, inoltre, tante iniziative in nome dell'ambiente.

-

È stato presentato questa mattina, al centro commerciale I Gigli, il programma delle iniziative dedicate all’ambiente, promosse in collaborazione con il Comune di Campi Bisenzio, Quadrifoglio spa, Legambiente Toscana e alcune associazioni del territorio, che si terranno dal 17 maggio al 6 giugno.

“In questi anni la responsabilità sociale dei Gigli è cresciuta – ha dichiarato il direttore del centro commerciale Alessandro Tani – si è articolata grazie anche all’incoraggiamento costante della pubblica amministrazione locale, con numerose azioni e molti progetti di impegno e sensibilità legate allo sviluppo sostenibile. I Gigli hanno maturato una forte consapevolezza: il valore della società e del territorio a cui il centro appartiene sono fra i fattori vitali”.

Nell’ambito dei 13 anni di vita del centro commerciale sono state organizzate alcune iniziative rivolte alla promozione delle azioni virtuose verso la sostenibilità ambientale che culmineranno, il 6 giugno, con una bicilettata che condurrà centinaia di appassionati dal centro di Campi fino al centro commerciale.

NOTTE VERDE. Ma non solo. Perchè il 21 maggio è in programma la Notte Verde, che terrà aperti i negozi del centro commerciale fino all’una di notte proponendo spettacoli e iniziative promozionali, tra cui sconti praticati in tutti i punti vendita.

“Grazie anche ad un contributo regionale per il conseguimento degli standard di qualità dell’aria, l’amministrazione comunale di Campi sta installando 5 colonnini di ricarica dei veicoli elettrici in tutto il territorio – ha spiegato l’assessore all’ambiente Serena Pillozzi – nel parcheggio del centro commerciale sarà inaugurato (il 17 maggio) il primo di questi punti, in cui i proprietari di auto, cicli e motocicli elettrici potranno ricaricare i loro mezzi, dopo essersi registrati ed aver ricevuto un’apposita presa da attaccare all’apparecchio di ricarica”.

Sempre all’interno del parcheggio sarà inaugurato uno dei 5 punti di bike sharing in progetto su tutta la rete di itinerari pedo-ciclabili del territorio campigiano. Il centro commerciale promuoverà con l’amministrazione comunale “L’acqua del sindaco”, un progetto realizzato dal Comune con un contributo della Provincia per gli interventi finalizzati alla riduzione della produzione di rifiuti, in cui verrà inaugurato un fontanello per la distribuzione di acqua di alta qualità a San Donnino.

“Saremo presenti e seguiremo il meeting ambientalista che si terrà ai Gigli e in altri luoghi di Campi – ha detto il presidente di Legambiente Toscana Piero Baronti – la presenza di Legambiente dal 31 Maggio al 6 Giugno vuole essere  un’occasione per poter avvicinare le migliaia di persone che ogni giorno affollano il centro commerciale. Ci saremo per far conoscere le buone pratiche ambientali e le campagne che, da anni, portiamo avanti sui temi più vari dai rifiuti all’acqua, alla qualità dell’aria, alle energie rinnovabili, ai parchi e aree protette, dalle ecomafie agli ecosistemi urbani e scuola, alle campagne storiche come Piccola Grande Italia e Puliamo il Mondo, affinché la presenza di Legambiente possa essere un motivo di sensibilizzazione  e di apertura verso queste tematiche il più delle volte sconosciute ai più”.

“Per Quadrifoglio partecipare a questo appuntamento è l’occasione per incontrare l’utente nella sua accezione più vera di  consumatore – ha spiegato Livio Giannotti, amministratore delegato di Quadrifoglio –  non in una piazza virtuale ma in un luogo reale, dove inizia gran parte del ciclo dei rifiuti. Poter illustrare i nostri servizi e ricevere dai clienti del Centro Commerciale i suggerimenti sarà utile ad entrambi: è infatti possibile coltivare e far accrescere l’attenzione per comportamenti che possono aumentare la qualità e la quantità dei materiali  avviati al riciclaggio, sino a compiere scelte d’acquisto che indirizzino sempre di più  le aziende verso la realizzazione di prodotti di qualità secondo processi  industriali orientati alla riduzione dei rifiuti. L’Europa ci chiede di responsabilizzare il ‘produttore di rifiuti’, nessuno escluso: ognuno di noi, nel ruolo di  ‘cliente’, diventa attore del primo passo che porta ad una vera sostenibilità ambientale”.

Ultime notizie