domenica, 17 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Allarme peronospora

Allarme peronospora

Allarme peronospora nel Chianti, nell'empolese e in Valdisieve

-

Pioggia, clima caldo e sviluppo dei tralci hanno favorito lo sviluppo del fungo, estremamente dannoso per la vite e capace di ridurre drasticamente la produzione, e le stazioni di rilevamento dell’Arsia hanno confermato in questi ultimi giorni il pericolo.

A rischio sono tutte quelle viti per cui non siano già stati effettuati i trattamenti contro la peronospora, trattamenti che potrebbe essere opportuno ripetere, se effettuati a ridosso della pioggia. L’infezione primaria è la peggiore e una volta sviluppata è difficile da combattere. La peronospora è una malattia causata da un fungo, la Plasmopara viticola, che colpisce le foglie, manifestandosi con macchie translucide che sembrano di olio, e successivamente si estende ai fiori e ai germogli, che si ricoprono di una sorta di muffa bianco-giallastra. Il fungo difficilmente porta alla morte della pianta, ma provoca il disseccamento e la caduta dei tessuti colpiti, con un forte deperimento della vegetazione della vite, accompagnato da scarsa produzione di fiori e di frutti.

I dati forniti dalle centraline dell’Arsia sono preoccupanti e in molti casi si invita a effettuare i trattamenti. Nella zona di Greve in Chianti si è registrata un’infezione primaria di peronospora al 22 per cento del suo sviluppo, a Remole del 24 %, a Gambassi si è arrivati al 50% e focolai di infezione sono stati registrati anche a Tavarnelle, dove si è arrivati all’85% di sviluppo il 18 maggio. A alto rischio anche la Valdisieve, dove le rilevazioni hanno evidenziato un’infezione primaria al 91% a Pelago, mentre a Bagno a Ripoli si è toccato il 91% fra il 14 e il 21 maggio. A scatenare l’attacco della peronospora, fungo che resta allo stato latente anche d’inverno, sono le temperature primaverili, l’umidità e lo sviluppo dei tralci della vite.

Ultime notizie

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)

Quante persone possono partecipare ai funerali: il Dpcm Covid e le regole

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe secondo il Dpcm