lunedì, 10 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAll'Ikea si raccolgono coperte usate...

All’Ikea si raccolgono coperte usate per i senza dimora

L'inverno è alle porte e la Croce Rossa si organizza per riscaldare le notti dei senza tetto. Questo weekend, a partire già da domani, si raccolgono coperte usate, presso il negozio Ikea di Sesto Fiorentino. E i generosi avranno indietro un buono spesa.

-

 

L’inverno è alle porte e la Croce Rossa si organizza per riscaldare le notti dei senza tetto. Questo weekend, a partire già da domani, si raccolgono coperte usate, presso il negozio Ikea di Sesto Fiorentino.

L’UNITA’ DI STRADA. Il servizio Unità di Strada, svolto con costanza durante tutto l’anno dai volontari del Comitato Locale di Firenze, in inverno diventa fondamentale per assistere i senza fissa dimora ed aiutarli durante l’emergenza freddo. La Croce Rossa è impegnata nell’attività di distribuzione di generi di prima necessità – come coperte, alimenti preconfezionati, bevande calde – e nel garantire un intervento sanitario d’emergenza laddove necessario. Per rendere un servizio migliore è necessaria anche la collaborazione di tutti i cittadini che vorranno aiutarci donando ciò che non usano più.

LA RACCOLTA. Per questo motivo è stata realizzata l’iniziativa di raccolta “Ri-scalda la notte”: presso il negozio IKEA di Sesto Fiorentino venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 ottobre 2010 dalle 10.00 alle 20.00. CROCE ROSSA FIRENZE e IKEA per riscaldare la notte dei senza dimora.

PREMIO PER I GENEROSI. In più chi si libera di una trapunta o di un piumino che non utilizza più avrà in regalo un buono da 10 euro spendibile all’interno del negozio Ikea dal 25 ottobre al 31 dicembre 2010. L’Unità di strada del Comitato Locale di Firenze, che raccoglierà le coperte, le ridistribuirà nelle strade e piazze della città a tutti i bisognosi.

IL PRECEDENTE. L’anno scorso sono state raccolte 19.000 coperte in Italia, rendendo meno freddo l’inverno di tante persone bisognose; a Firenze sono state 1134 tutte distribuite nei centri di accoglienza per l’emergenza freddo e dalle unità di strada.

Ultime notizie