L’uomo è stato smascherato dagli agenti di polizia municipale e denunciato per tentata truffa, sostituzione di persona e falsità materiale commessa da privato. Protagonista della vicenda un 50enne che, intorno alle 20.30, si è presentato alla chiusura di via Volturno a bordo di un’auto che esponeva un contrassegno invalidi rilasciato dal Comune di Prato, chiedendo di poter accedere alla zona interdetta per andare a prendere la madre, titolare del permesso esposto, che si trovava da un’amica in zona Campo Marte.

L’uomo non è stato però in grado di precisare l’esatto indirizzo di dove si trovasse la madre, e questo ha fatto insospettire gli agenti, che hanno predisposto una serie di riscontri incrociati. L’uomo è stato invitato a indicare la strada per raggiungere la madre, e un’auto di servizio è stata fatta arrivare sul posto: a quel punto l’uomo, non sapendo più cosa fare, ha dichiarato che quanto fin lì asserito non corrispondeva al vero, ma che voleva raggiungere lo stadio per assistere alla partita e, dal momento che era in ritardo, aveva utilizzato il permesso della madre invalida per poter parcheggiare nell’area riservata.

Per lui è dunque scattata la denuncia.