Nel 2004 le domande presentate erano state 4.029, di cui 1.248 da parte di famiglie straniere, e la graduatoria definitiva era stata composta 3.436 nuclei familiari. Sono questi i numeri presentati dall’assessore alle politiche per la casa Paolo Coggiola, che ha spiegato: “Si tratta del bando che viene indetto ogni quattro anni, che si differenzia da quello del 2004 solo per la parte relativa il reddito convenzionale che è stato adeguato. Dopo i 60 giorni necessari alla chiusura del bando, sarà pubblicata la graduatoria provvisoria, cui seguirà il periodo per i ricorsi, fino alla redazione della graduatoria definitiva ipotizzabile per la fine del prossimo anno“.

Ma chi può partecipare al bando, e quali requisiti occorrono? Possono presentare domanda i cittadini italiani o di uno Stato aderente all’Unione Europea, residenti o che esercitino attività lavorativa a Firenze; gli stranieri appartenenti ad altri Stati, titolari di carta di soggiorno e quelli regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e che esercitano una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo. Per essere ammessi, inoltre, occorre avere un reddito convenzionale (relativo all’anno 2007), calcolato con le modalità indicate dalla Legge regionale 96/96 non superiore a 14.120 euro; non essere proprietari di alloggi idonei per il proprio nucleo familiare la cui dimensione o rendita siano superiori ai limiti previsti dalla medesima legge; e non occupare senza titolo alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica.

Le domande dovranno essere compilate su appositi moduli messi a disposizione dal Servizio Casa. Le stesse possono essere ritirate e presentate entro e non oltre il 6 novembre prossimo presso gli uffici del Servizio Casa (viuzzo delle Calvane 3) aperto al pubblico martedì dalle 8.30 alle 13 e dalle 15 alle 17, mercoledì dalle 8.30 alle 13 e giovedì dalle 15 alle 17. I cittadini possono rivolgersi anche presso gli URP del Comune di Firenze: ovvero in via Carlo Bini 5 (aperto dal lunedì al sabato 9-13, giovedì anche 14.30-17.30), piazza Santa Croce 1 (aperto dal lunedì al venerdì 9-13, giovedì anche 14.30-17.30), via Tagliamento 4 (aperto dal lunedì al sabato 9-13, giovedì anche 14.30-17.30), Parterre in piazza della Libertà 12 (aperto dal lunedì a sabato 9-13, giovedì anche 14.30-17.30), Villa Vogel in via delle Torri 23 (aperto da lunedì al sabato 9-13, giovedì anche 14.30-17.30) e in piazza I° maggio (dal lunedì al venerdì 9-13, giovedì anche 14.30-17.30).

Le domande possono essere presentate anche all’Archivio generale del Comune di Firenze dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17. È possibile inviare la domanda per raccomandata postale con ricevuta di ritorno (in questo caso accludere documento di identità del richiedente) indirizzandola a: Comune di Firenze Direzione Patrimonio, viuzzo delle Calvane 3, 50127 Firenze. Il Bando, il modulo di domanda e le relative istruzioni sono scaricabili anche nella Rete Civica del Comune di Firenze, all’indirizzo www.comune.fi.it. Per tutte le informazioni – oltre che alla direzione patrimonio e agli Urp – è possibile rivolgersi anche alle associazioni dei sindacati degli inquilini Conia (via Acciaiolo 38/b Scandicci), Sicet (via Carlo del Prete 135), Sunia (via delle Porte Nuove 15°), Uniat (via Corcos 15), Unione Inquilini (via de’ Pilastri 41r).