Il sindaco ha telefonato ieri alla signora, che gli lo ha informato sull’evoluzione della vicenda che ha coinvolto i suoi parenti. Domenici, oltre a garantire la vicinanza e l’aiuto suo personale e dell’amministrazione comunale alla famiglia, si è messo in contatto con la segreteria del ministro degli Esteri, con il consolato inglese a Firenze e con il consolato generale italiano a Londra.