sabato, 19 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Arte contemporanea al Q4

Arte contemporanea al Q4

-

Metamorfosi”, la mostra personale di opere in bronzo dello sculture Giorgio Butini, sarà il primo tassello del progetto di “Parco Urbano delle Arti e delle Culture”, “idealmente dedicato al recupero del significato etico della Bellezza nel contesto del decoro urbano e nella quotidianità del vivere sociale” hanno spiegato gli organizzatori.

La mostra, allestita nel chiostro di Villa Vogel (in via delle Torri, 23), nel Quartiere 4, sarà inaugurata domenica prossima alle 21 e sarà visitabile, con ingresso gratuito, fino al 5 ottobre (tutti i giorni dalle 16 alle 20. Saranno una decina di opere in bronzo di Giorgio Butini con un unico comune denominatore: i problemi sociali.

“L’obiettivo del progetto è di coniugare l’attenzione per il locale con una sensibilità globale che preveda la cooperazione e lo sviluppo armonioso delle arti e delle culture, valorizzando le aree verdi di particolare pregio storico-architettonico della nostra città con iniziative di carattere educativo e sociale, all’insegna dell’arte contemporanea” ha spiegato il presidente del Quartiere 4, Giuseppe D’Eugenio.

Il 27 settembre, dalle 17 alle 20 (nel cortile di Villa Vogel) protagonista saranno l’arte russa e l’arte dell’Oriente con un’estemporanea di pittura “en plein air”, accompagnata da musica e dalla lettura di poesie, di artisti russi e del vicino Oriente.“Dal fiume Néva all’Arno, riflessi d’arte di una città musa: San Pietroburgo”, questo il titolo dell’evento, sarà animato da dodici giovani artisti (Nadia Molugova, Gaukhara Jurumbayeva, Arnur Karimsakov, Marem Dotson, Ildar Chetyshov, Natalia Fentisova, Anastasia Girtsehiz, Marat Melkumov, Hovhannes Hovhannisyan, Suren Malkhasya, Narek Arakelyan, Sveta Grebenyuk).

Alle 20 nelle salette della Limonaia, sarà inaugurata la mostra collettiva curata dall’artista Gaukhara Jurumbayeva e sarà visitabile fino al 5 ottobre.

Sia la mostra “Metamorfosi” che l’evento di sabato 27 settembre fanno parte del progetto “Harmonia Mundi” pensato per la città di Firenze partendo dal Quartiere 4. Le due iniziative sono organizzate dal “Progetto Polymorphica-Città di Firenze” di cui è ideatore Moreno Terzani che ha ricordato che “la mostra a Villa Vogel sarà una prosecuzione di quella di aprile. Le sculture di Butini dialogheranno con le pitture provenienti dalla Russia ed in particolare dall’Armenia e dal Kazakhistan.

Il progetto del museo di arte contemporanea a cielo aperto potrebbe arricchirsi anche con delle donazioni e non solo con delle creazioni di giovani artisti.

“È necessario attrezzare i nostri spazi pubblici con interventi di natura artistica; la stessa legislazione nazionale prevede, in occasione della realizzazione della linea 1 della tramvia, che siano riservati spazi all’arte e noi questi spazi urbani li mettiamo a disposizione per farlo diventare di qualità e farlo fruire dai cittadini – ha spiegato il presidente D’Eugenio -. Le statue e le installazioni artistiche si devono poter ben inserire negli spazi verdi. Ad esempio, la questione delle statue di Ningbo. Siamo onorati di ospitare manufatti della tradizione cinese, è un’apertura al mondo ma ci sembra non adeguatamente appropriato il luogo perché ne avremmo preferito un altro che garantisse maggiore visibilità alle statue. Il Rinascimento fiorentino si realizza facendolo interagire con la contemporaneità”.

   

Ultime notizie

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto