Una lezione importante, per capire meglio – e dalle parole di un esperto – quello che sta accadendo nel mondo. Fabrizio Saccomanni ha iniziato la sua carriera in Banca d’Italia nel giugno del 1967. Dal 1970 al 1975 è stato distaccato presso il Fondo Monetario Internazionale, rientrato in Banca Italia ne è stato il rappresentante nell’ambito dei principali organismi finanziari internazionali.

Ha partecipato, tra l’altro, a tutti i negoziati preparatori per la creazione dell’Unione economica e monetaria e all’attività del Comitato dell’Euro istituito dal Governo per gestire la transizione alla moneta unica (1998-2002). Dal febbraio 2003 al settembre 2006 è stato vice presidente della Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo.

L’appuntamento è dunque in piazza San Marco giovedì 16 ottobre: una lezione diversa dalle solite, ma utilissima – per tutti – per capire se sia davvero o meno il caso di preoccuparsi per la crisi finanziaria internazionale.