sabato, 27 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Autopalio riaperta dopo la frana

Autopalio riaperta dopo la frana

E' stata riaperta al transito ieri pomeriggio la carreggiata nord della Firenze-Siena, chiusa il giorno di Natale a causa di una frana. Al momento si transita a doppio senso di circolazione. Entro la fine della settimana - spiega Anas - è previsto il ritorno alla piena funzionalità. Ancora chiusa invece la Faentina: oggi assemblea pubblica a Polcanto.

-

Buone notizie per chi viaggia sulla Firenze-Siena: è stata riaperta al transito ieri pomeriggio la carreggiata nord.

FRANA. Al momento – spiega Anas – si transita a doppio senso di circolazione. Entro la fine della settimana è previsto il ritorno alla piena funzionalità di entrambe le carreggiate. Il tratto stradale compreso tra l’innesto con la A1 (casello Firenze-Certosa) e lo svincolo di Impruneta era stato chiuso il 25 dicembre scorso, a causa di una frana.

PREVISIONI. Si prevede il ritorno alla piena funzionalità del raccordo autostradale entro la fine della settimana corrente, compatibilmente con le condizioni meteorologiche favorevoli. Il personale tecnico dell’Anas sta compiendo gli interventi necessari per garantire l’incolumità degli utenti e consentire la riapertura di entrambe le carreggiate, in piena sicurezza.

FAENTINA. La SR 302 (Faentina) è invece ancora chiusa al transito in località Polcanto (km 18+400) a causa di una frana di notevole entità, con tempi per il ripristino della viabilità non ancora stimabili. La SP 130 di Monte Morello non è percorribile per un cedimento della sede stradale al km 7.

ASSEMBLEA PUBBLICA. Ed è stata convocata per oggi a Polcanto dal sindaco di Borgo San Lorenzo Giovanni Bettarini un’assemblea pubblica alle 21,15 al circolo Sms per fare il punto sulla situazione di disagio che si è venuta a creare dopo le frane sulla SR 302 Faentina che hanno di fatto paralizzato la mobilità degli abitanti della frazione.

LAVORI E SPOSTAMENTI. L’area interessata dal movimento franoso, che è ancora in atto, è monitorata e sopralluoghi sono svolti da Provincia e Comune: “I lavori sono stati fermati per motivi di sicurezza proprio perché il fronte franoso è ancora in movimento ma già dalla sera del 24, quando si è verificata la frana, è intervenuta la Provincia e anche il Comune di Borgo San Lorenzo è intervenuto per mettere in sicurezza l’area – precisa il sindaco Bettarini – e l’assemblea pubblica che ho convocato per domani sera (oggi, ndr) sarà l’occasione utile per informare i cittadini e fare chiarezza anche rispetto a quanto apparso oggi su un giornale locale. La frazione di Polcanto – commenta il sindaco Bettarini – in questo momento non è servita dalla Sita che ha disposto un percorso alternativo per le corse da e per Firenze, peraltro senza alcun preavviso al Comune. Da parte nostra, comunque, stiamo cercando di individuare una soluzione con la Sita, per svolgere il servizio a Polcanto, collaborando e mettendo a disposizione, se necessario, mezzi comunali per gli spostamenti di chi abita a Polcanto e Faltona”.

DEVIAZIONI. Il transito sulla Faentina, che collega Borgo San Lorenzo con Firenze, è interrotto in entrambi i sensi di marcia all’altezza di Polcanto, con disagi, in particolare, per gli abitanti della frazione che per spostarsi verso Firenze sono obbligati a raggiungere Borgo San Lorenzo e da qui proseguire sulla Bolognese. Deviazioni sono state istituite dalla Polizia municipale: chi proviene da Firenze può raggiungere Borgo transitando sulla strada comunale Tassaia mentre da Borgo occorre percorrere la comunale Salaiole.

SITA. Sita ha dirottato le corse Borgo San Lorenzo-Firenze e Firenze-Borgo San Lorenzo via Polcanto sul percorso alternativo: Borgo S.L.-Bivio Serravalle-Nuova Variante-La Luna-Vaglia (viabilità esterna)-Pratolino (Lupaia)-Olmo (da dove viene ripreso il percorso abituale).

Ultime notizie

Contro l’Udinese nella Fiorentina rientra Ribéry

Probabile l’utilizzo anche di Kokrin, assente Bonaventura: le probabili formazioni di Udinese - Fiorentina

Covid Toscana, casi ancora sopra ai 1.200: i dati del 26 febbraio

I dati del bollettino Covid della Toscana del 26 febbraio: casi di coronavirus ancora sopra quota 1200, preoccupazione per la zona rossa

Riapertura palestre, via libera alle lezioni individuali: cosa significa

Il nuovo protocollo del Cts apre alle lezioni individuali per la riapertura delle palestre: quali sono, cosa significa e da quando

Slitta ancora la riapertura delle palestre: oggi si decide fino a quando restano chiuse

Oggi la decisione sulla riapertura delle palestre: almeno un altro mese di chiusura, nel nuovo Dpcm si decide quando riapriranno