venerdì, 26 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Autostrade, i tratti "a rischio"...

Autostrade, i tratti “a rischio” per le ultime partenze

Nel pomeriggio di giovedì 30 e nella mattina di venerdì 31, sulle autostrade, sono previste le ultime partenze per trascorrere qualche giorno di vacanza e festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo: ecco le tratte e i giorni più a rischio code. Stop ai mezzi pesanti. Poi via ai rientri.

-

Autostrade, le partenze continuano. Nel pomeriggio di giovedì 30 e nella mattina di venerdì 31 dicembre in molti si metteranno in viaggio sulla rete di Autostrade per l’Italia per trascorrere qualche giorno di vacanza e festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo. Mete preferite sono le località di montagna, ma di grande attrazione rimangono anche le città d’arte, prime fra tutte Roma, Firenze e Venezia.

TRATTI. I flussi più intensi sono previsti sulla A1 in uscita dalle grandi città (Milano, Bologna, Firenze, Roma e nel tratto Firenze-Bologna), sull’A4 verso Venezia, sull’A10 verso Ventimiglia e la Francia, sul tratto urbano dell’A14 e all’altezza dei Valichi di Frontiera, sull’A9 Lainate-Chiasso, sull’A5 da Aosta fino al Traforo del Monte Bianco, sull’A23 Udine-Tarvisio e, infine, sull’A27 Venezia-Belluno.

RIENTRI. I rientri dalle vacanze sono attesi domenica 2 gennaio, con una concentrazione del traffico all’altezza dei grandi centri urbani nel pomeriggio-sera tra le 16 e le 20. Gli spostamenti saranno agevolati dalla rimozione di tutti i cantieri, ad eccezione di quelli legati al potenziamento della rete, che comunque non comporteranno riduzioni di corsie.

MEZZI PESANTI. I mezzi pesanti non potranno circolare sabato 1° gennaio dalle 8 alle 22 e domenica 2 gennaio dalle 8 alle 22.

INFORMAZIONI. Per notizie dettagliate su meteo e traffico è possibile chiamare il Call Center Viabilità al numero 840 04 2121 o il numero verde del CCISS 1518. Aggiornamenti continui sulle condizioni di viabilità sulla rete sono trasmessi anche dai notiziari radiofonici RTL 102.5 Isoradio 103.3 FM e RAI Onda Verde.

Ultime notizie

Covid Toscana, casi ancora sopra ai 1.200: i dati del 26 febbraio

I dati del bollettino Covid della Toscana del 26 febbraio: casi di coronavirus ancora sopra quota 1200, preoccupazione per la zona rossa

Riapertura palestre, via libera alle lezioni individuali: cosa significa

Il nuovo protocollo del Cts apre alle lezioni individuali per la riapertura delle palestre: quali sono, cosa significa e da quando

Slitta ancora la riapertura delle palestre: oggi si decide fino a quando restano chiuse

Oggi la decisione sulla riapertura delle palestre: almeno un altro mese di chiusura, nel nuovo Dpcm si decide quando riapriranno

Il colore della Toscana la prossima settimana: zona arancione o rossa?

Si allontana la zona gialla. Il colore della Toscana la prossima settimana è probabile che resti lo stesso, ma per metà marzo c'è il rischio di passare da zona arancione a rossa. E intanto scatta il lockdown a Pistoia e Siena