sabato, 25 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaBallare senza sballarsi: ecco la...

Ballare senza sballarsi: ecco la discoteca contro alcol e droga

Domenica 14 febbraio primo appuntamento con "Voglio vivere così - Be a normal... teen spirit", iniziativa promossa dalla Fondazione Spazio Reale di San Donnino: una discoteca per under 18, rigorosamente senza alcol nè droga.

-

Si chiama “VOGLIO VIVERE COSI’ – Be a normal….teen spirit” il progetto di una discoteca under 18, che partirà alle 15 del 14 febbraio, ultima domenica di Carnevale, e sarà ripetuto per due domeniche al mese, promosso dalla Fondazione Spazio Reale in collaborazione con lo Spazio Service srl e con l’Associazione Spazio Giovani, un ambito di Spazio Reale costituito tutto da giovani.

L’idea di promuovere la discoteca per under 18 – spiega la Fondazione – valorizzando la dimensione della “normalità”, muove dalla necessità di dire sì all’incontro, alla musica, al divertimento, alla spontaneità e, conseguentemente, di dire no alla cultura dello sballo che produce isolamento, omologazione espropriazione di se stessi. L’eccesso, a partire da quello ricercato dall’uso e dall’abuso di alcol e sostanze stupefacenti, è sempre e solo un danno per se stessi e per gli altri.

L’iniziativa di una discoteca no alcool no droga (si potranno gustare cocktail alla frutta dai nomi stravaganti), pensata per i ragazzi dai 13 ai 17 anni, intende far passare fra i giovani l’idea che, oggi, è la normalità ad essere divenuta “eccezionalità”: nel frastuono delle mille sovra-sollecitazioni quotidiane – dice la nota – si è perso il senso e l’importanza del vivere vero e reale, senza finzione e senza maschere, senza sentire il bisogno di ricorrere a presunti supporti artificiali.

La sfida che proponiamo ai giovani – continua la Fondazione – è semplice e può apparire banale, ma in realtà si rivela assai ardua: essere normali, con le proprie specificità, i propri limiti e le proprie potenzialità; essere presenti a se stessi e agli altri, fuori dalla finzione e degli pseudo piaceri artificiali, nella concretezza di tutti i giorni, accettando di vivere pienamente e la propria giovinezza, senza omologarsi alle abitudini, ai vizi ed agli eccessi. Questa è anche l’essenza e la sfida della libertà: una libertà vista non solo come assenza di vincoli o di limiti, ma essenzialmente come capacità di vivere con gli altri e di progettare se stessi. Nella sostanza, lo spirito dell’iniziativa è quello di proporre momenti di incontro, aggregazione e divertimento con la musica ed il ballo, senza alimentare la cultura dell’eccesso e dello sballo, per sviluppare nei giovani un senso critico alla scelta e la gioia di divertirsi stando insieme.

Ultime notizie