Scoperto, nella zona di via Pistoiese, un laboratorio di pelletteria che veniva utilizzato abusivamente come abitazione. In base all‘articolo 10 del nuovo Regolamento di Polizia Urbana che vieta di “dimorare in locali adibiti ad attività lavorative in modo promiscuo con attrezzature e macchinari”, gli agenti hanno proceduto al sequestro dei 28 macchinari utilizzati per la produzione. 

I vigilii (erano presenti agenti dei nuclei edilizio, annonario e amministrativo) accompagnati dagli agenti della polizia di Stato e dai rappresentanti dell’azienda sanitaria competenti per la sicurezza del lavoro e per l’igiene. Nell’immobile, caratterizzato da una situazione igienico-sanitario fortemente degradata e da impianti non a norma, è stato riscontrata la promiscuità negli stessi locali di attività lavorativa con i relativi macchinari e di spazi utilizzati come abitazione.

L’immobile, destinato ad attività industriale/artigianale era stato suddiviso, mediante tamponature e soppalchi in legno e/o metallo, in più locali, utilizzati come camere da letto, cucine e servizi igienici utilizzati da cittadini cinesi.