lunedì, 21 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaBorgo, si apre la "Fiera...

Borgo, si apre la “Fiera Agricola Mugellana”

Si apre giovedì 10 giugno la 30° edizione della "Fiera Agricola Mugellana": si parlerà del progetto di sviluppo rurale per il Ruanda, del latte di qualità Mugello con presidente Mukki e del recupero della lana. E ci si interrogherà sullo sviluppo rurale.

-

Si parlerà del progetto di sviluppo rurale in Ruanda, e in particolare, dell’attività svolta a sostegno degli allevatori nella regione di Nyagatare, alla Fiera Agricola Mugellana, a Borgo San Lorenzo, venerdì 11 giugno alle 21,30. L’esperienza di cooperazione internazionale è stata promossa dal Comune e finanziata dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena, in favore delle cooperative di allevatori della regione ruandese di Nyagatare: ombelico del Continente, una superficie simile a quella della Sicilia e oltre 8.000.000 di abitanti con una ricca tradizione di allevamento, soprattutto caprino e bovino.

Il progetto che il Comune borghigiano ha promosso dal 2008 in collaborazione con il Centro Cooperazione Missionaria di Lucca e l’APA Firenze, rientra in un quadro di collaborazione più ampia tra la Regione Toscana e l’area africana, che comprende una serie di azioni di supporto anche alle istituzioni locali e al nascente processo di decentramento in atto. Gli allevatori possono così disporre di uno scambio di informazioni e buone prassi con gli allevatori mugellani: “Un progetto ambizioso – si sottolinea – che mira non tanto a moltiplicare i macchinari e le tecnologie messe a disposizione delle cooperative ruandesi, ma piuttosto a confrontarsi con esse rispetto alle pratiche e introdurre piccoli cambiamenti operativi in grado di aumentare la produttività delle vacche da latte e la catena di produzione delle stesse”.

All’incontro pubblico di venerdì si farà il punto, anche con un reportage video e fotografico, sull’ultima missione nella regione di Nyagatare, con il sindaco Giovanni Bettarini,  l’assessore all’Agricoltura Stefano Squilloni, Enrico Cecchetti della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e il direttore del Centro cooperazione missionaria di Lucca, Silvio Righi, oltre ai due allevatori che stanno coordinando il progetto, Alessandro Puliti e Giuseppe Pietracito.

Le “Prospettive della produzione del latte di qualità in Mugello” sarà invece il tema attorno al quale ruoterà la tavola rotonda che si terrà sabato 12 giugno alle10,15, con la partecipazione del neopresidente della Mukki Lorenzo Marchionni che più tardi visiterà due allevamenti locali, dell’assessore all’Agricoltura della Comunità Montana Mugello e membro del cda della Centrale del latte di Firenze Andrea Casini, del sindaco di Borgo e presidente del Gal Start Giovanni Bettarini e della consigliera regionale, componente della Commissione Agricoltura del Consiglio regionale, Alessia Ballini.

E alle 16 l’attenzione si sposterà su un altro tema, quello del “Recupero Lana Toscana”, cioè sulla possibilità di recupero e valorizzazione della lana prodotta dagli allevamenti locali. Organizzato in collaborazione con l’Istituto di Biometeorologia del CNR diretto dal prof. Giampiero Maracchi, l’incontro sarà l’occasione per divulgare e illustrare i risultati degli studi condotti dal Centro di Biometeorologia riferiti alla lana prodotta dagli allevamenti, sia in termini di potenzialità che di criticità; lana che, fanno notare gli stessi allevatori, attualmente rappresenta addirittura un costo di smaltimento.

Ultime notizie