lunedì, 21 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaBorgo si tuffa nel 1300

Borgo si tuffa nel 1300

Borgo San Lorenzo fa un tuffo nel passato e torna al 1300: il 2 giugno è in programma una rievocazione storica rinascimentale. Tante le iniziative previste per l'occasione.

-

Un tuffo nel passato, dritti diritti nelle atmosfere trecentesche. Borgo San Lorenzo mette indietro le lancette dell’orologio di 700 anni e torna al 1300, con la rievocazione storica che il Gruppo Rinascimentale “Capriccio Armonico” ed Events-Angels mettono in scena, col patrocinio del Comune, il 2 giugno, a partire dalle 10,45.

Il Mugello annovera illustri e importanti famiglie gentilizie che hanno lasciato il segno nella storia. Famiglie come i Medici oppure i Bandini, o ancora, Da Rabatta e Della Casa, Pitti Gaddi e Fiorini. E quel Mugello tanto cantato e dipinto da illustri scrittori, poeti e pittori, rivivrà il 2 giugno a Borgo in un’ambientazione che riporterà il centro storico ai fasti di quel tempo, dal ‘300 al ‘500, con figuranti, musicanti e personaggi in costumi d’epoca che impersonificheranno le grandi famiglie con le loro Arti.

E’ previsto un corteo storico lungo vie e piazze borghigiane, con tre declamazioni: la prima esalta la famiglia Morelli con uno scritto sulle bellezze borghigiane, la seconda esalta con parole dello stesso Lorenzo il Magnifico le bellezze del paesaggio mugellano mentre la terza propone brani del “Galateo” di monsignor Giovanni della Casa. Si partirà da piazza del Popolo per proseguire lungo corso Matteotti e la loggetta trecentesca con la declamazione sulla famiglia Morelli (‘300), poi si continuerà verso piazza Romagnoli, via Pasquino Corso e il vicolo Ghibellino, via Mazzini e Porta Fiorentina con la declamazione relativa a Lorenzo De’ Medici (‘400), e dopo piazza Cavour con musiche e danze rinascimentali, si ritornerà in corso Matteotti e infine in piazza del Popolo con la declamazione della famiglia Della Casa (‘500).

Gli organizzatori invitano i cittadini che abitano nell’area interessata dalla manifestazione a esporre a balconi e finestre teli o coperte sulla tonalità del rosso o del giallo oro (preferibilmente a colore unito) per contribuire all’allestimento scenografico, così da rendere ancora più suggestivo il contorno architettonico del centro borghigiano.

PROVVEDIMENTI DI CIRCOLAZIONE. Per consentire lo svolgimento della manifestazione dalle 9 alle 13 sarà in vigore un divieto di sosta e transito con rimozione forzata in piazza del Popolo, corso Matteotti a partire dall’intersezione con via Montebello fino a piazzale Cuurtatone e Montanara, via Oreste Bandini dall’intersezione con via del Poggio e via Cocchi e su tutta piazza Garibaldi, nonché un divieto di transito per tutti i veicoli in via Mazzini, via Pasquino Corso e piazza Romagnoli. Segnaletica di preavviso di divieto di transito sarà apposta tra via Bandini e Giovanni della Casa.

Ultime notizie