martedì, 19 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaBus verso Careggi, arriva la...

Bus verso Careggi, arriva la navetta Ataf

Rivoluzione per le linee Ataf dirette all’ospedale fiorentino. Dal lunedì al sabato i bus 8, 14, 56 e 60 fanno capolinea in via Vittorio Emanuele II. Per Careggi bisogna cambiare e salire sulla navetta 58

-

Da oggi (15 settembre) arriva la “navetta”: il bus numero 58 che da via Vittorio Emanuele II, a due passi da piazza Dalmazia, porterà fino a Careggi, sostituendo quattro linee Ataf.

Dal lunedì al sabato, dalle prime luci dell’alba fino alle 22.00, gli autobus 8, 14, 56 e 60 non arriveranno più all'ospedale: non imboccheranno viale Morgagni, ma faranno capolinea nella corsia allestita dall'altra parte della strada rispetto al Teatro di Rifredi.

Qui i passeggeri diretti verso la “cittadella della salute” dovranno scendere per cambiare vettura e salire sulla nuova navetta. La linea 58 farà servizio verso piazza di Careggi (58B) e via Niccolò da Tolentino (58C).

Una mossa per cercare di alleggerire dal traffico di autobus la strada che porta all’ospedale, interessata dai lavori per la linea 3 della tramvia.

Autobus Ataf per Careggi. Perché il 14 “ferma prima”

“In questo modo cerchiamo di dare un servizio pubblico più puntuale verso l’ospedale di Careggi”, dice il presidente del Quartiere 5 Cristiano Balli nella video-intervista de Il Reporter. “La frequenza di passaggio della nuova linea 58 va dai 4 ai 5 minuti – spiega Andrea Ferrari responsabile d’esercizio di Ataf Gestioni – l'obiettivo di questa operazione è quello di cercare una soluzione tecnica alle criticità dovute alla cantierizzazione della linea 3 della tramvia”.

E la domenica?

Dopo le 22.00 e nella giornata di domenica, la navetta resterà ferma, al suo posto tornerà attiva la linea 14B e 14C verso Careggi. Sul sito di Ataf si trovano tutte le informazioni sul nuova navetta per Careggi.

LE VIDEO-INTERVISTE QUARTIERE PER QUARTIERE

Ogni mese, Il Reporter gira per le strade dei quartieri fiorentini, raccontando cosa sta succedendo,  grazie a interviste ai protagonisti. Tutti i video sono disponibili nella sezione dedicata e sul canale Youtube de Il Reporter.

Ultime notizie