Inizio scuola 2019 Toscana calendario apertura

Studenti rassegnatevi, è iniziato il conto alla rovescia per la prima campanella, ma c’è una buona notizia. Quest’anno l’inizio della scuola a settembre è un giorno dopo, secondo quanto stabilito dal calendario scolastico 2019/20 della Regione Toscana, che fissa tra le altre cose le vacanze natalizie e pasquali, oltre alla sospensione dell’attività didattica per le festività e per i ponti.

L’ inizio nel 2019 della scuola in Toscana (e la fine)

Per effetto del calendario, l’anno scolastico 2019-2020 in Toscana inizia lunedì 16 settembre per ogni ordine e grado, dalla materna alle elementari, dalle medie e alle superiori. La Regione infatti negli ultimi anni ha stabilito un calendario permanente: l’apertura delle scuole in genere è il 15 settembre, ma quest’anno bambini e ragazzi staranno a casa un giorno in più visto che la data X cade di domenica. Insieme al ritorno sui banchi, scatta anche la caccia ai testi: in questa nostra guida i “trucchi” per risparmiare sui libri scolastici, usati o nuovi.

Il giorno della fine della scuola in Toscana invece resta fermo è sempre il 10 giugno, che nel 2020 cade di venerdì. Più lungo invece il calendario per la scuola dell’infanzia che chiuderà i battenti il 30 giugno 2020.

Il calendario scolastico e i ponti 2019-2020 in Toscana

Mentre il ritorno sui banchi si avvicina, alunni e famiglie guardano già ai “giorni rossi” e ai ponti previsti tra il 2019 e il 2020 dal calendario scolastico diffuso dalla Regione Toscana. La situazione ha due facce: sono 2 le pause (più una terza per gli istituti che decideranno di fare ponte a inizio giugno), ma perderemo qualche festività.

La prima occasione per stare di più a casa è il “ponte di Halloween”, per chi non fa lezione il sabato: la festa di Ognissanti del primo novembre quest’anno cade infatti di venerdì. La festa della Toscana del 30 novembre non comporta la sospensione delle lezioni, quindi i ragazzi andranno a scuola regolarmente. Niente da fare per l’Immacolata concezione: la domenica si “mangia” l’8 dicembre 2019.

Andando più avanti il 25 aprile 2020 viene di sabato, quindi per i tanti che non fanno lezione nel sesto giorno della settimana la festa della Liberazione andrà “persa”, ma per consolarsi un altro ponte scolastico del 2020 sarà il primo maggio (venerdì). Chiudiamo la rassegna di feste con quella della  Repubblica di martedì 2 giugno 2020, per cui le singole scuole, in base all’autonomia, potranno decidere di fare ponte, attaccando al 2 un giorno di vacanza lunedì primo giugno.

Calendario scolastico 2019/20 toscana inizio fine 2020 ponti vacanze pasquali

Le vacanze di Natale 2019 – 2020

Il calendario scolastico della Regione Toscana stabilisce che per le vacanze natalizie le lezioni si fermeranno da martedì 24 dicembre 2019 a lunedì 6 gennaio 2020, entrambi i giorni sono compresi nella pausa. Resta sempre la possibilità per i singoli istituti di decidere, in base all’autonomia scolastica, di anticipare il calendario delle vacanze  fino all’anti-vigilia e di conseguenza far partire le vacanze prima del weekend.

Vacanze pasquali 2020 in Toscana

Altro momento di stop è quello per le vacanze pasquali 2020 che secondo il calendario scolastico in Toscana andranno dal giovedì santo (9 aprile) fino a martedì 14 aprile.

Le date del calendario scolastico 2019/20 in Toscana

Ecco in sintesi tutto quello che c’è da sapere sul calendario della scuola in Toscana.

  • Lunedì 16 settembre 2019, inizio della scuola in Toscana
  • Venerdì 1 novembre, festa di Ognissanti
  • Martedì 24 dicembre 2019 – lunedì 6 gennaio 2020, vacanze di Natale
  • Giovedì 9 aprile – martedì 14 aprile 2020, vacanze pasquali in Toscana
  • Sabato 25 aprile 2020, festa della Liberazione
  • Venerdì 1 maggio 2020, festa del Lavoro
  • Martedì 2 giugno 2020, festa della Repubblica
  • Mercoledì 10 giugno 2020, fine della scuola in Toscana (elementari, medie, superiori)
  • Martedì 30 giugno 2020, fine per la scuola dell’infanzia

Tutti i dettagli e la normativa sul sito della Regione Toscana nella sezione “Educazione e istruzione”.