domenica, 31 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Cambia la differenziata nelle zone...

Cambia la differenziata nelle zone collinari

Da lunedì 24 novembre il Quartiere 5 dà il via alle nuove modalità per raccogliere i rifiuti: nelle frazioni di Careggi, Serpiolle e Castello circa 2500 utenze domestiche e non, come scuole, strutture mediche e ristoranti, potranno usufruire del sistema di bidoncini o del servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti.

-

Ogni giorno della settimana si dovrà conferire un materiale diverso: i rifiuti organici il lunedì e il giovedì e per gli utenti non domestici anche il martedì, mercoledì, venerdì e sabato, mentre il martedì e il venerdì i rifiuti indifferenziati; il mercoledì sarà la volta di carta e cartone e il sabato il multimateriale, cioè vetro, plastica, lattine e tetrapack.

Quadrifoglio distribuirà a ogni utente l’opuscolo informativo e la dotazione iniziale di sacchi diversificati per colore in base al materiale da inserire: sacchetto giallo per carta e cartone, marrone per l’organico, azzurro per il multi materiale. Coloro che usufruiranno del servizio porta a porta dovranno lasciare i sacchetti alla soglia della propria abitazione nei giorni e negli orari indicati.

Per quanto riguarda coloro che usufruiranno del servizio di isole di raccolta invece, dovranno conferire carta, cartone e multimateriale negli appositi sacchetti, mentre i rifiuti organici e non differenziati negli appositi bidoncini, dotati di coperchio rispettivamente marrone e blu.

“Anche questa innovazione – ha spiegato l’assessore Coggiola – fa parte di quelle azioni intraprese a suo tempo per incentivare la raccolta differenziata e un miglior conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini, in relazione alla conformazione urbanistica e dei vari territori della città”.

“In questa zona collinare – ha continuato Caggiola – alcune strade saranno interessate dal porta a porta e altre dalla cosiddette isole di raccolta. Pensiamo che con queste nuove modalità di far crescere ancora la raccolta differenziata che oggi in città si attesta attorno al 38%, ma in crescita costante anche grazie all’installazione dei cassonetti per la frazione organica“.

Ultime notizie

Mascherine gratuite, in Toscana la distribuzione si sposta in edicola

Stop alla distribuzione nelle farmacie, dal 5 giugno le mascherine gratuite si trovano in edicola: come funziona e quante ne spetta a testa

Centri estivi 2020, le linee guida della Regione Toscana

Dal distanziamento al numero di operatori, ecco le linee guida 2020 per i gestori di centri estivi in Toscana: l'ordinanza 61 della Regione

Centri estivi 2020 del Comune di Firenze, iscrizione al via

Sono 28 i centri estivi organizzati dal Comune di Firenze nei cinque Quartieri: domande di iscrizione online dal 1° all'8 giugno

Spiagge libere, le regole per l’estate 2020 della Regione Toscana

Mascherina, distanza tra gli ombrelloni ma niente prenotazione: l'ordinanza 61 della Regione Toscana detta le regole per le spiagge libere