lunedì, 28 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Capriolo catturato ai giardini

Capriolo catturato ai giardini

E' stato catturato nei giardini pubblici di via del Mezzetta un bell'esemplare di capriolo, che girovagava tra le persone e i cani. L'operazione è stata portata avanti dal Corpo della Polizia Provinciale di Firenze. L’animale ora è libero nell’Oasi del Parco Demidoff.

-

Aveva trovato il suo ambiente naturale nel parco pubblico di via del Mezzetta un esemplare di capriolo maschio che girovagava tra le persone e i cani, la cui presenza era stata segnalata da alcuni frequentatori dell’area cani alla Polizia Provinciale di Firenze.

Il personale del Corpo ha effettuato un sopralluogo al fine di mettere in salvaguardia l’animale selvatico, che rischiava di essere ferito o ucciso. Nel primo pomeriggio di ieri l’animale è stato individuato dagli uomini della Polizia Provinciale che, constatata la precarietà del luogo, hanno deciso un intervento di cattura. Tramite apposite reti, è stato così allestito un impianto di cattura, e dopo alcune ore il capriolo è stato scovato in un vicino boschetto e indirizzato verso le reti dove è stato catturato.

L’animale ora è libero nell’Oasi del Parco Demidoff della Provincia di Firenze, dove – si spera – troverà sicuramente buona compagnia.

Ultime notizie

Bonus tv, come richiederlo: modulo pdf per televisione e decoder DVB-T2

Addio al vecchio televisore o al vecchio decoder: in arrivo un nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre. Per le famiglie a basso reddito c'è però un voucher per compare nuovi apparecchi

“Cambiare l’acqua ai fiori” di Valerie Perrin. La recensione

Se nei primi capitoli vi sembrerà di saggiare l’acqua con i piedi sul bagnasciuga, scoprirete, man mano che andate avanti, di trovarvi sempre più a largo, nel mare aperto dell’esistenza di Violette

La Fiorentina si fa rimontare e perde a San Siro

Ribery meraviglioso. Disastro Vlahovic

L’Orchestra della Toscana riparte da 20 Intermezzi

Tra la stagione scorsa interrotta dal coronavirus e la prossima ancora da definire, l’Orchestra regionale della Toscana torna sul palco del Verdi con un programma di concerti per l’autunno. 500 i posti disponibili