sabato, 31 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Caschi gratis nelle scuole contro...

Caschi gratis nelle scuole contro le morti sulla strada

Caschi gratis nelle scuole per prevenire gli incidenti stradali. Si chiama “Non ci casco più” il progetto elaborato dagli agenti di assicurazione Sna, che prenderà il via a settembre nelle scuole fiorentine.

-

Caschi gratis nelle scuole per prevenire gli incidenti stradali. Si chiama “Non ci casco più” il progetto elaborato dagli agenti di assicurazione Sna, che prenderà il via a settembre nelle scuole fiorentine.
 

 

PREVENZIONE. La campagna di prevenzione vede uniti sullo stesso fronte Comune di Firenze e assicuratori ed è già stata sperimentata con l’Istituto Russell Newton di Scandicci. Il prossimo anno scolastico l’iniziativa si amplierà sul territorio fiorentino, tra lezioni teoriche sul codice della strada, tenuti dagli assicuratori stessi, e iniziative più pratiche. Tra cui la distribuzione dei caschi.

IN MEMORIA DI CARLOTTA. “Gli agenti da tempo si dedicano anche ad attività sociali diverse rispetto a quelle prettamente assicurative – ha sottolineato il presidente provinciale Sna, Amos Martelli – E la prevenzione degli incidenti stradali assume un ruolo sempre più importante: per questo abbiamo deciso, in quanto esperti del settore, di scendere direttamente in campo e portare il nostro bagaglio di conoscenze tra gli studenti”. Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore Mattei, particolarmente sensibile alla questione: “Si tratta di un’iniziativa lodevole, di un salto di qualità per la nostra città nella sicurezza stradale grazie all’impegno spontaneo degli Agenti. Dalla morte di Carlotta Fondelli, tragicamente scomparsa pochi giorni dopo il mio insediamento in Palazzo Vecchio, mi sto battendo ogni giorno per evitare che tragedie simili avvengano ancora”.

SOSTEGNO AGLI ANZIANI. Tra le altre iniziative promosse dallo Sna Firenze la costituzione di un fondo di solidarietà di 3.500 euro annui per indennizzare gli anziani fiorentini vittime di truffa, raggiri e rapine. Il tetto massimo dell’indennizzo è di 300 euro a persona. In più verrà assegnata una somma di 200 euro come “sostegno psicologico”. Per accedere al servizio basta chiamare il numero verde 800-108340.

IL CONVEGNO.  Tutte le iniziative verranno illustrate e approfondite nel corso del convegno “Prevenzione, Sicurezza, Solidarietà – Agenti di assicurazione insieme ai cittadini” che si terrà dopodomani, mercoledì 25 maggio, a partire dalle 15 presso il Convitto della Calza (Piazza della Calza, 6).

Ultime notizie

Nuovo lockdown in Italia, chiusure territoriali con il Dpcm di lunedì 2 novembre

Nuovo Dpcm in arrivo lunedì 2 novembre: tra le misure, lockdown locali e divieto di spostamenti tra regioni

Ipotesi nuovo lockdown in Italia, inizio possibile già dal 2 novembre

Scenario 4 vicino, si valuta l'ipotesi di un nuovo lockdown in tutta Italia a novembre: quando potrebbero scattare le nuove misure

“Trilogia di New York” di Paul Auster, la recensione

Tutti e tre ambientati a New York, città alienante per eccellenza, in cui ci si ritrova e ci si perde con una facilità dirompente, i racconti hanno come minimo comune denominatore le vicende di scrittori-investigatori e il rapporto che ognuno di loro ha con il proprio “io”.

Bonus bici mobilità 2020: come richiederlo al Ministero dell’Ambiente

Contro alla rovescia per i voucher bicicletta: quando parte la piattaforma del Ministero dell'Ambiente per fare domanda del bonus mobilità, cosa serve e come funziona la procedura online