sabato, 2 Marzo 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaCecilia Del Re non fa...

Cecilia Del Re non fa più parte della giunta del Comune di Firenze

Lo ha comunicato il sindaco Dario Nardella, che adesso terrà la delega all'urbanistica

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Da Palazzo Vecchio arriva la bomba. Cecilia Del Re, assessore all’urbanistica, non fa più parte della giunta guidata dal sindaco Dario Nardella. Lo ha comunicato oggi lo stesso Nardella annunciando di aver firmato il decreto di revoca delle deleghe.

Il burrascoso rapporto tra i due

Tra Dario Nardella e Cecilia Del Re i rapporti, negli ultimi mesi, erano diventati davvero complicati. La goccia che ha fatto traboccare un vaso già colmo è arrivata lunedì, durante il Consiglio comunale e l’intervento di Del Re sul Piano operativo. Ad un certo punto Del Re ha parlato di “far arrivare la tramvia al cuore del centro storico” e in tanti, tantissimi, hanno letto la parola “Duomo”. Da qui è partita una bufera politica. Il sindaco ha chiesto all’assessore di smentire. Del Re ha poi fatto una nota chiedendo scusa, ma nonostante questo, Nardella ha preso la decisione di toglierla dalla giunta. Nardella ha chiarito che si sarebbe aspettato “una smentita tempestiva, secca, breve e inequivocabile”.
Secondo il sindaco “aver messo come argomento di discussione” il tema del passaggio della tramvia dal Duomo “significa aver aperto un conflitto insanabile col sindaco e l’amministrazione della città”.

- Pubblicità -

Cosa ha detto Nardella

Nardella si è detto “molto amareggiato”, affermando di aver “preso una decisione molto difficile e sofferta”. Il sindaco ha ribadito che sulla pedonalizzazione del Duomo “non è ammissibile anche la più piccola ambiguità o incertezza”. Da qui la conclusione, inevitabile, di fine rapporto professionale.
Cecilia Del Re, che ha sempre coltivato di fare il sogno di diventare il sindaco, lascia così Palazzo Vecchio e i prossimi mesi saranno molto delicati: da una parte c’è da portare avanti il Piano operativo, Nardella su questo ha dichiarato di tenere sine die la delega all’urbanistica. Dall’altra c’è da capire come gestire i rapporti politici del Pd, anche in vista delle elezioni comunali.
La partita è aperta e, forse, può esserlo anche per il centrodestra che, con un candidato credibile, potrebbe assaltare il fortino di Palazzo Vecchio.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -