venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaCentro storico e Cascine, guerra...

Centro storico e Cascine, guerra all’alcol

Il prefetto Luigi Varratta ha firmato una nuova ordinanza antialcol. Il provvedimento scatterà il 26 aprile e resterà in vigore fino al 26 settembre. Centro storico e Cascine vivranno un'estate senza alcol. Ecco i divieti.

-

Il prefetto Luigi Varratta ha firmato una nuova ordinanza antialcol. Il provvedimento scatterà il 26 aprile e resterà in vigore fino al 26 settembre.

L’ORDINANZA. Il prefetto Varratta ha firmato un nuovo provvedimento per contrastare l’abuso di alcol. Una nuova ordinanza era necessaria per prevenire e contrastare i fenomeni di vandalismo e disturbo della quiete pubblica, causato dall’eccessivo uso di alcol, che hanno caratterizzato di recente la movida fiorentina. L’ordinanza del prefetto mira a frenare anche l’impiego delle bottiglie di vetro che, oltre a costituire potenziali fonte di rischio per l’incolumità pubblica e di danneggiamento al patrimonio artistico, vengono spesso abbandonate nelle vie e nelle piazze incidendo sul decoro cittadino.

IL DIVIETO. Il divieto scatterà il prossimo 26 aprile e resterà in vigore fino al 26 settembre. Riguarda gli esercizi commerciali e i pubblici esercizi, cioè tutte le attività che, a qualsiasi titolo, possono vendere bevande alcoliche e superalcoliche in sede fissa e ambulante, anche attraverso distributori automatici: esercizi di somministrazione di alimenti e bevande come negozi e supermercati, bar, pub, circoli privati, strutture ricettive, discoteche.

IN CENTRO. Dalle 22 alle 6, ci sarà il divieto di vendita per gli esercizi commerciali in genere e di vendita per asporto per bar, pub e i pubblici esercizi in genere, di alcolici di ogni gradazione, in qualunque contenitore, e di ogni altra bevanda in contenitori di vetro in tutto il centro storico e nel parco delle Cascine, nelle aree così delimitate: Viale Giovanni Amendola (incluso), Piazza Beccaria (inclusa), Viale Antonio Gramsci (incluso), Piazzale Donatello (incluso), Viale Giacomo Matteotti (incluso), Piazza della Libertà (inclusa), Viale Spartaco Lavagnini (incluso), Viale Filippo Strozzi (incluso), Viale Fratelli Rosselli (incluso), Piazzale di Porta al Prato (incluso), Viale Fratelli Rosselli (incluso), Piazza Vittorio Veneto (inclusa), Parco delle Cascine (tutta l’area compresa tra il Canale Macinante, il Torrente Mugnone, il Fiume Arno e la Piazza Vittorio Veneto), Piazza Taddeo Gaddi (inclusa), Via del Ponte Sospeso (inclusa), Piazza Pier Vettori (inclusa), Viale Raffaello Sanzio (incluso), Viale Aleardo Aleardi (incluso), Viale Vasco Pratolini (incluso), Piazza Torquato Tasso (inclusa), Viale Francesco Petrarca (incluso), Piazzale di Porta Romana (incluso), Viale Niccolò Machiavelli (incluso), Piazzale Galileo Galilei (incluso), Viale Galileo Galilei (incluso), Viale Michelangiolo (incluso), Piazza Francesco Ferrucci (inclusa).

ALLE CASCINE. Nel parco delle Cascine (tutta l’area compresa tra il canale Macinante, il torrente Mugnone, il fiume Arno e Piazza Vittorio Veneto) sarà vietato detenere, salvo il possesso finalizzato alla vendita autorizzata, confezioni di bevande alcoliche che, per la loro quantità, non siano destinabili esclusivamente all’uso personale.

Ultime notizie