Lo “sceriffo” non si ferma e a ritirare la sua candidatura non ci pensa nemmeno. E’ quanto ha ribadito lo stesso Graziano Cioni ieri sera all’Otel, davanti a un migliaio di persone, dove era in programma il suo intervento come candidato alle primarie in vista della scelta del primo cittadino di Firenze.

Sul palco, Cioni ha ribadito la sua innocenza respingendo le accuse mosse nei suoi confronti. Insieme a lui c’erano gli assessori comunali Tea Albini e Riccardo Nencini, oltre al suo avvocato, Annalisa Parenti.