lunedì, 6 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & Politica"Clona" targhe di prova: denunciato

“Clona” targhe di prova: denunciato

"Clonava" targhe di prova, contrassegni assicurativi e permessi invalidi: il titolare di una attività in zona piazza Puccini è stato denunciato per falsità materiale, uso di atto falso e truffa dalla polizia municipale.

-

È stato dunque denunciato per falsità materiale, uso di atto falso e truffa il titolare di una attività in zona piazza Puccini, finito nella rete degli agenti del distaccamento Fortezza impegnati nel servizio di Polizia di Quartiere.

Tutto è iniziato da un controllo effettuato dai vigili sulle auto in sosta nella zona di piazza Puccini e San Jacopino: gli agenti hanno infatti notato qualcosa di strano in alcune targhe prova e contrassegni assicurativi collocati in alcuni mezzi in sosta. I vigili hanno quindi effettuato accertamenti da cui è emerso che il titolare di una attività della zona aveva “clonato” quattro targhe prova, due contrassegni assicurativi e tre permessi invalidi. Si trattava di falsi realizzati in modo accurato, identici per forma, dimensioni e tipologia di materiali a quelli originali.

Le targhe prova (che possono essere utilizzate per far circolare veicoli anche con modifiche costruttive in deroga a quanto previsto dal codice della strada e coperti da una assicurazione specifica) e i contrassegni assicurativi taroccati sono stati notati perché esposti su tre veicoli in sosta e sono stati quindi sequestrati dai vigili. I permessi invalidi falsi sono stati invece sequestrati presso la sede dell’attività dell’uomo nel corso di una perquisizione disposta dalla magistratura a seguito del primo intervento.

In concreto, l’uomo aveva realizzato, clonando la targa originale, altre quattro targhe di metallo a fondo bianco e caratteri neri che poneva sia su veicoli importati dall’estero sia si mezzi acquistati di seconda mano. Inoltre questi aveva realizzato anche copie di contrassegni assicurativi. L’uomo è stato denunciato per falsità materiale, uso di atto falso e truffa. I veicoli sono stati posti sotto sequestro e fermo amministrativo.

Ultime notizie