venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaContro Berlusconi,''armati'' di pentole, coperchi...

Contro Berlusconi,”armati” di pentole, coperchi e mestoli

Una proposta corre sul web: preparare un corteo fiorentino con ''cacerolazo'', ossia una forma di protesta con pentole, coperchi e mestoli. Lo slogan? “L'Italia non è un bordello”. L'idea si è concretizzata e l'appuntamento è tra pochi giorni, in piazza.

-

Una proposta corre sul web: preparare un corteo fiorentino con  ”cacerolazo”, ossia una forma di protesta con pentole, coperchi e mestoli. Lo slogan? “L’Italia non è un bordello”. L’idea si è concretizzata e la protesta è prevista per domani, in piazza.

IL CORTEO. I manifestanti si sono dati appuntamento domani in piazza Sant’Ambrogio intorno alle 11 di mattina. Il corteo attraverserà poi la città, arrivando in piazza della Repubblica. I partecipanti saranno “armati” di pentole, coperchi e mestoli, per fare un gran baccano in segno di protesta.

I PROMOTORI. La manifestazione, spiegano gli organizzatori, è contro Berlusconi (in seguito al cosiddetto “caso Ruby”), ma anche “contro il clima che si respira nel Paese in cui succede ormai di tutto”. L’iniziativa è nata da un gruppo di genitori di una scuola elementare di Firenze, che precisano di non far parte di nessun partito o associazione.

“ARMATI” DI PENTOLE E MESTOLI. “Le pentole  fanno un gran baccano – si legge nel gruppo Facebook creato per promuovere l’evento -. Capita, una volta su mille, che forme di protesta di questo tipo si rivelino contagiose: parte un gruppetto, qualcuno lo copia, l’idea si diffonde. E’ quello che cerchiamo di fare, anche sfruttando la rete. Quindi facciamo girare il messaggio ma, soprattutto, andiamo in piazza”.

Ultime notizie