mercoledì, 24 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Copisterie riproducono materiale illegalmente, quattro...

Copisterie riproducono materiale illegalmente, quattro denunce

Controlli della Guardia di Finanza in alcune copisterie di Firenze e di Borgo San Lorenzo. Scattano le denunce per quattro responsabili di copisteria accusati di riproduzione illegale e detenzione, per la vendita, di materiale letterario.

-

Controlli della Guardia di Finanza in alcune copisterie di Firenze e di Borgo San Lorenzo. Scattano le denunce per quattro responsabili di copisteria accusati di riproduzione illegale e detenzione, per la vendita, di materiale letterario.
 

PIRATERIA. Fotocopiavano libri interi, scannerizzavano e stampavano testi su richiesta e detenevano software in modo illegale: per questo quattro persone sono state denunciate in seguito a dei controlli svolti dalle fiamme gialle fiorentine con la collaborazione del personale Ufficio Antipirateria della SIAE, in alcune copisterie di Firenze e Borgo San Lorenzo.

SEQUESTRO. Insieme ai testi sono stati sottoposti a sequestro anche cinque macchine fotocopiatrici, tre hard disk, un personal computer, 25 testi in formato cartaceo e 160 opere in formato pdf.

COPISTERIE PIRATA. Sono molti gli esercizi commerciali, specialmente nelle periferie delle città e nelle province, che riproducono illegalmente materiale letterario e non solo: si va dai testi scolastici universitari e non, agli spartiti musicali, ai libri di psicologia e cucina, ai classici letterari nazionali e internazionali soprattutto di ultima uscita.

MECCANISMO. La Guardia di Finanza spiega il modo di funzionamento di questo semplice meccanismo di riproduzione: le opere non si trovano in copisteria a portata di mano in formato cartaceo perché sarebbero eccessivamente esposte ad eventuali controlli delle forze di polizia ma, proprio per essere più nascoste, si trovano pronte su qualche dischetto, hard disk o pennina usb in formato elettronico disponibili ad essere lanciate in stampa in modo tempestivo.

CONTROLLI. Per individuare i testi in formato elettronico, durante i controlli delle fiamme gialle, c’è voluto l’aiuto del personale tecnico che esaminasse gli apparati informatici degli esercizi commerciali; i finanzieri hanno anche scoperto che una copisteria di Borgo San Lorenzo praticava attività di riproduzione grafica e per questo aveva installato, sui computer aziendali, programmi per l’elaborazione grafica come Adobe Photoshop 6.0, Nero 7 premium e altri, non muniti di licenza.

Ultime notizie

Zone rosse in Toscana: in arrivo micro-lockdown contro le varianti del Covid

Da Pistoia a Siena passando da alcuni comuni dell'empolese (Firenze:) si pensa a micro zone rosse in Toscana per fermare l'avanzata delle varianti del Covid

Quando esce il nuovo Dpcm Draghi e quando entra in vigore il decreto

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua: quando esce il nuovo Dpcm del governo Draghi, quando entra in vigore e quando scade

Zona arancione e rossa: visita a congiunti, fidanzati e amici fuori comune

Il nuovo decreto Covid del governo Draghi aggiorna le regole sugli spostamenti. Si può andare a casa di congiunti, parenti o amici che abitano in comuni diversi, se ci si trova in zona arancione o rossa?

I comuni della Toscana in zona rossa e quelli a rischio

Alta l'allerta per le varianti del Covid-19. La lista dei comuni a rischio zona rossa si allunga e la Regione potrebbe decidere nelle prossime ore insieme ai sindaci nuovi territori rossi