giovedì, 6 Agosto 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Coronavirus, a Firenze segnalata la...

Coronavirus, a Firenze segnalata la “truffa del tampone”

Vittime soprattutto gli anziani: i malintenzionati si presentano alla porta di casa spacciandosi come personale medico

-

Si presentano davanti alla porta di casa spacciandosi come personale medico e con la scusa di effettuare il tampone per il coronavirus entrano nelle abitazioni per rubare oggetti preziosi o denaro: è questa la nuova truffa segnalata anche a Firenze e in Toscana. Come spesso succede sono i più deboli, gli anziani, a finire nel mirino questi malintenzionati.

In alcuni casi la visita dei truffatori è anticipata da una telefonata, per fissare un appuntamento per il fantomatico test a domicilio, sfruttando la psicosi di massa legata al coronavirus dopo i primi casi registrati anche in Toscana. Una volta penetrati negli appartamenti, i malviventi sfruttano la scusa del tampone, per distrarre chi è in casa e arraffare soldi e gioielli.

Attenzione alla “truffa del tampone” per il coronavirus, anche a Firenze

A segnalare i raggiri, già registrati in altre parti d’Italia, sono la CNA pensionati Firenze e la CNA Cittadini Firenze, costola dell’associazione di categoria che offre servizi alle persone. “Nessun medico è stato incaricato dal servizio sanitario di effettuare tamponi a domicilio come misura preventiva del diffondersi del coronavirus”, dicono le associazioni di categoria, che mettono in guardia tutti dalla “truffa del tampone”.

E’ raccomandata la massima prudenza e, nel dubbio, viene consigliato di chiamare sempre le autorità per fare una verifica.

Ultime notizie

Bonus computer 2020: ok dell’Ue al voucher da 500 euro per l’acquisto di un pc

Un buono da 500 euro riservato ai redditi bassi per l'acquisto di pc, tablet o connessione a internet: come funziona il bonus computer

Coronavirus in Toscana, 11 nuovi casi. Due positivi dai test negli aeroporti

Dieci nuovi casi e di nuovo un paziente in terapia intensiva: dati e notizie di oggi, 5 agosto, sul coronavirus in Toscana

Cinema a Villa Bardini: i film in programma ad agosto

Per la prima volta il grande schermo arriva in uno dei parchi storici più belli della città. Film anche ad agosto e un giorno a settimana la proiezione è gratis per le famiglie

Estate 2020 a Firenze: tra i musei aperti anche il Bargello

Il Museo del Bargello torna ad aprire al pubblico tra grandi capolavori, regole anti Covid e un'impalcatura nel cortile