mercoledì, 22 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaCorridoio tirrenico, cantieri al via...

Corridoio tirrenico, cantieri al via il 15 dicembre

Partiranno il 15 dicembre i lavori per il Corridoio tirrenico. L’ultimo via libera al progetto definitivo è arrivato ieri, nella seduta del CIPE a Palazzo Chigi. Il primo lotto prevede il prolungamento dell’autostrada A12 di circa 4 km, a partire da Rosignano.

-

“Siamo soddisfatti dell’approvazione, così come lo sono Comuni e Province, che vedono accolte le loro istanze per la realizzazione del Corridoio – ha commentato l’assessore ai trasporti ed infrastrutture della Regione Toscana, Riccardo Conti -. Oggi partono i lavori del primo lotto, in virtù anche dell’approvazione della Convenzione che riguarda tutta la Tirrenica. Grazie al nostro lavoro l’autostrada si farà, tutta, da Rosignano a Civitavecchia”.

ALTA TECNOLOGIA E AMBIENTE. “Un’opera ambientalizzata” la definisce Conti, in cui saranno sperimentate nuove tecnologie energetiche, utilizzando anche i materiali inerti non pericolosi nella pavimentazione stradale, pannelli fono-assorbenti con plastica riciclata realizzati da Revet, e pedaggi telematici.

Dopo la conferenza dei servizi del 23 novembre scorso, in cui è stato dato il via libera alla nuova versione del piano Sat, e la verifica della Commissione plenaria del Ministero dell’Ambiente il 30 novembre scorso, ieri sono arrivati i pareri positivi dei Ministeri interessati (Ambiente, Beni e Attività Culturali, Economia e Trasporti) e della Presidenza del Consiglio.

NIENTE PEDAGGIO PER I RESIDENTI. Accolte le proposte avanzate dagli Enti locali, il progetto approvato comprende anche tutti gli interventi di riqualificazione di viabilità locale, soluzioni di esenzione di pedaggio per i residenti, nonché l’attento inserimento dell’opera nel paesaggio.

I COSTI. Questo primo lotto, che renderà fluido il traffico che collega l’attuale autostrada con l’Aurelia prevedendo una connessione diretta con barriera, avrà un costo di 49,3 milioni di euro, su un totale dell’opera pari a 3.788 milioni di euro, interamente a carico di Sat.

E’ previsto, infatti, che i costi del Corridoio (205 km per un’arteria di collegamento con l’Europa) siano interamente finanziati con il pedaggio, senza alcun contributo pubblico.

Ultime notizie